Il compleanno di Jim Carrey L’uomo oltre l’attore

0
967

Conosciuto come Truman di ”The truman show” o come Bruce di ”Una settimana da Dio” Jim Carrey è uno degli attori più amati nel panorama mondiale e oggi compie 59 anni. Ma dietro alla maschera di comico si nasconde anche un grande uomo. Abbandoniamo quindi per un attimo la sua brillante e conosciuta carriera cinematografica per addentrarci dentro alla psiche dell’attore.

Cosa si nasconde dietro alla maschera da attore di Jim Carrey?


Jim Carrey è nato a Newmarket in Canada il 17 gennaio del 1962. Da padre contabile e madre casalinga. Quarto ed ultimo figlio della coppia fin da piccolo aveva un sogno, quello di diventare un attore comico. Innumerevoli sono le ore che passava davanti allo specchio a provare le smorfie più brillanti, quelle che poi lo hanno reso famoso, esercitando tutti i muscoli facciali alla ricerca delle espressioni più diverse e difficili. Ma la sua verve non si fermava allo specchio di casa. Le maestra a scuola avevano difficoltà a gestirlo e a farlo stare seduto in silenzio ad ascoltare le lezioni. L’irrefrenabile Jim infatti non stava alle regole e distraeva di continuo l’intera classe.


Tanti auguri a Jim Carrey


Il periodo più difficile


Quando era ancora adolescente, la sua famiglia attraversò una grave crisi economica, il padre perse il lavoro e l’intera famiglia fu costretta a lasciare la casa. La cameretta di Jim si trasferì in un furgone Volkswagen parcheggiato nel giardino di un parente. Ogni sera lui e la famiglia salivano a bordo per dormire. L’attore fu così costretto ad abbandonare la scuola e cominciare a lavorare come custode in una fabbrica. Queste le parole dell’attore su suo padre: Mio padre avrebbe potuto essere un grande comico, ma non credeva fosse possibile per lui. E quindi ha fatto la scelta prudente: ha trovato un lavoro stabile come contabile. invece quando avevo 12 anni è stato licenziato da quel lavoro stabile. Ho imparato molte buone lezioni da mio padre, non per ultima il fatto che puoi fallire facendo qualcosa che non ti piace fare. quindi tanto vale darsi una chance facendo quello che ami fare.


Yes Man – recensione del divertente film con Jim Carrey


La forza dei propri sogni


Il giovane Jim Carrey però non demorde e prova il tutto per tutto trasferendosi a Los Angeles con pochi dollari in tasca per seguire il suo sogno più grande: diventare un attore. La gavetta è dura e le continue difficoltà lo portano a vivere momenti di profonda crisi e frustrazione. Ma il sempre presente animo accesso di Carrey lo spinge a continuare a lottare convincendosi che si tratti solo di un momento di passaggio. Queste le parole di un famoso discorso tenuto dal comico sull’importanza di non abbandonare mai i propri sogni.: Come molte altre persone, mi spaventava l’idea di mettermi in gioco e fare qualcosa di più grande di me. Finché una persona più intelligente di me mi ha fatto capire che non c’è nulla di più grande di me. Non lasciare che nulla intralci la luce che brilla attraverso te. Corri il rischio di essere visto in tutta la tua gloria. Moltissimi di noi scelgono il loro percorso basandosi sulla paura. Quello che davvero vogliamo sembra incredibilmente fuori portata e ridicolo da aspettarsi, quindi non osiamo nemmeno chiederlo all’universo. Io sono la prova che puoi chiederlo all’Universo! La paura sarà sempre un fattore nella tua vita. Ma sta a te decidere quanto peso darle. Puoi passare il resto della tua vita ad immaginare fantasmi preoccupandoti per il futuro ad ogni passo, ma tutto quello che importa sarà sempre e solo quello che succede qui e le decisioni che prendi in questo momento, che sono basate sull’amore oppure sulla paura. Scegli l’amore e non permettere mai alla paura di prendere il sopravvento sulla spensieratezza del tuo cuore. Questa cosa che chiamiamo vita non succede a te, succede per te. Quindi rilassati e inventati una buona vita!

Commenti