Il cieco che non voleva vedere Titanic a Venezia

0
391

L’otto Settembre 2021 è sbarcato al 78esimo Festival del Cinema di Venezia Il cieco che non voleva vedere Titanic il film diretto dal pluripremiato regista Finlandese Teemu Nikki. Con Petri Poikolainen nel ruolo di protagonista si racconta della storia e del bisogno di amare ma soprattutto di essere amato di Jaakko un uomo costretto sulla sedia a rotelle. Il mondo del protagonista è puramente immaginario visto la sua cecità ma non per questo meno reale.


Happening: il film approda al Festival del Cinema


Il cieco che non voleva vedere Titanic: una pellicola che rimane scolpita

Un’esperienza cinematografica unica su come ci si sente ad essere ciechi interpretata da un cieco nella vita reale: il mondo che circonda il protagonista è sfocato, morbido e il suo viso e le sue mani fungono da palcoscenico del film. Dopo l’anteprima mondiale a Venezia l’8 settembre Il cieco che non voleva vedere Titanic sarà contemporaneamente su Iwonderfull.it e al cinema da martedì 14 settembre distribuito da I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection. Le uscite contemporanee al cinema e online su Iwonderfull.it proseguiranno martedì 5 ottobre con Wild Men di Thomas Daneskov, il 9 novembre con Non cadrà più la neve di Malgorzata Szumowska e il 7 dicembre con Nimby– not in MY Backyard di Teemu Nikki.

Un sentimento forte e combattivo

Tutti hanno bisogno di amore, anche Jaakko costretto sulla sua sedia a rotelle. Jaakko è innamorato di Sirpa. Non si sono mai incontrati nella vita reale ma si telefonano tutti i giorni. Sirpa riceve notizie terribili sulla sua salute e Jaakko decide di andare subito da lei. Solo che Jaakko è cieco e paralizzato. “Ho capito tutto. Ho bisogno di aiuto in cinque luoghi. Da casa mia al taxi, dal taxi alla stazione, dalla stazione al treno, dal treno al taxi e infine, dal taxi a te. Dovrò fare affidamento su cinque sconosciuti”. Jaaklo parte per questa avventura che lo porterà a conoscere una parte di se stesso che non conosceva.

Pagina Twitter Biennale Venezia: https://twitter.com/la_Biennale?ref_src=twsrc%5Egoogle%7Ctwcamp%5Eserp%7Ctwgr%5Eauthor

Commenti