Hollywood: avrà più aiuti dall’amministrazione di Joe Biden?

0
299
Hollywood Joe Biden
Hollywood Joe Biden

Hollywood: avrà più aiuti? Ora che Joe Biden ha prestato giuramento come 46 ° presidente degli Stati Uniti, si prevede che la sua amministrazione presti un orecchio relativamente comprensivo alle preoccupazioni dell’industria cinematografica e televisiva statunitense.

Cosa ha detto nel merito il presidente dell’IFTA?

Ma Hollywood non avrà necessariamente la meglio su tutte le questioni. Con i democratici tradizionalmente amici di Hollywood alla Casa Bianca, “ci sono problemi che saranno risolti in modo diverso e situazioni che potrebbero o meno essere più comode”, ha detto Jean Prewitt, presidente e CEO dell’Independent Film & Television Alliance (IFTA). Schermo di recente. E ancora: “Ma il nostro settore impiega persone in ogni stato del paese, sia rosso che blu”, ha aggiunto Prewitt. “Non è un’industria monopartitica.”

La preoccupazione di Hollywood

La preoccupazione più pressante per l’industria è “riuscire a gestire il virus”, ha detto un dirigente di Hollywood PR. “Questa è la chiave sia per le attività del settore sia per consentire alle persone di consumare i contenuti fuori casa, il che è fondamentale per tutti noi”.

L’aiuto del Presidente Biden

Biden dovrebbe essere più attivo del suo predecessore su questo fronte. Prima di assumere l’incarico, ha annunciato piani per un pacchetto di incentivi da $ 1,9 miliardi. Secondo la National Association of Theatre Owners, gli operatori cinematografici statunitensi, per un gruppo, “non vedono l’ora” di ricevere ulteriore assistenza alle loro imprese colpite.

La pirateria

La pirateria è un’altra area di cui Biden si è occupato come il secondo in comando di Obama, e un portavoce della DGA ha detto che la sua amministrazione e il Congresso “devono affrontare il dilagante sfruttamento illegale e senza licenza dei nostri film e programmi TV su Internet”.

Kamala Harris

La crescente diversità nell’industria cinematografica e televisiva è un’area che potrebbe essere al centro dell’attenzione di Harris, che all’inaugurazione di mercoledì (20 gennaio) è diventata la prima donna e la prima afroamericana e sudasiatica a ricoprire la carica di vicepresidente. Harris, nato in California ed ex senatore degli Stati Uniti per lo stato, potrebbe rivelarsi un prezioso contatto di Washington per Hollywood. Harris, nata in California ed ex senatore degli Stati Uniti per lo stato, potrebbe rivelarsi un prezioso contatto di Washington per Hollywood.


Oscar 2021: quali film saranno candidati? Le nostre previsioni


Commenti