Hole L’abisso – recensione del film horror di Lee Cronin

"Hole L'abisso" è un film horror disponibile attualmente nelle sale cinematografiche. Si tratta di un film assolutamente da vedere, e vi diciamo il perché.

0
744

“Hole L’abisso” è un film horror diretto da Lee Cronin e sceneggiato a quattro mani con Stephen Shields. Il cast include Seana Kerslake, James Quinn Markey, James Cosmo, Kati Outinen, Simone Kirby, Steve Wall. Prodotto dalla stessa casa di produzione del celebre Babadook di Jennifer Kent, anche questo film è in realtà una fiaba nera con una morale ben precisa: l’emancipazione femminile, la necessità di ogni persona di non lasciarsi sopraffare da ciò che le accade, di non ingigantire i propri errori e di andare avanti verso il proprio obiettivo.

TRAMA: Una donna fugge via da un compagno violento e porta con sé suo figlio, Chris. La meta del trasferimento è un paese isolato, un luogo dove entrambi possono nascondersi e rifarsi una vita normale, con un nuovo lavoro per lei ed una nuova scuola per lui. Dopo un piccolo litigio, Chris scappa per un po’ in un bosco vicino casa per poi fare ritorno quasi subito: la personalità del bambino è tuttavia notevolmente cambiata, sua madre a tratti non riesce più a riconoscerlo, ma nonostante ciò non può nemmeno lontanamente immaginare quale orrore viva adesso nella persona che le sta accanto…

Recensione Hole L’abisso, film horror attualmente in sala

Pochi sono i film horror che riescono ancora a stupire, a non risultare prevedibili in alcuna scena: inaspettatamente, “Hole L’abisso” è proprio uno di quei film. Nonostante il tema del bambino malefico o maledetto sia ormai un cliché, trama ci trasporta verso un universo inesplorato dai film horror con questa tematica, più simile semmai a qualcosa che abbiamo visto in alcuni fantasy. La tecnica di regia è favolosa: le inquadrature sono perfette, molto comunicative e la fotografia è davvero impeccabile, con una scelta dei colori che vi lascerà a bocca aperta – due elementi che messi insieme creano un film davvero solido dal punto di vista tecnico. Sempre nell’abilità del regista, inoltre, troviamo la capacità di costruire scene capaci sempre di stupire: quando ci aspettiamo che accada un preciso avvenimento accade invece quello opposto, quando un orrore è del tutto inaspettato si palesa invece con tale brutalità da farci pensare sia un sogno esso è invece reale e così via.

Tolto l’utilizzo di qualche oggetto e di qualche luogo simbolo di vari horror (specchi, cantine, foresta) “Hole” non ha dunque nulla di stereotipato, e questo lo rende davvero prezioso agli occhi di appassionati di horror, di coloro che hanno guardato così tanti film appartenenti a questo genere da riuscire ormai a prevedere cosa accadrà in buona parte di quelli che guardano. In questo contesto, il cast selezionato si rivela assolutamente all’altezza di una regia ed una sceneggiatura di ottimo livello: in particolar modo, la protagonista Seana Kerslake è perfetta nel suo ruolo, riesce a donargli la giusta drammaticità ed un crescente spiraglio di determinazione materna che si addice perfettamente al personaggio. In fin dei conti, considerando soprattutto che gran parte di chi ha lavorato a questo film non ha un’esperienza lunghissima nel mondo del cinema, questo film può essere definito quasi impeccabile: manca certo una spiegazione su uno degli eventi che accadono nell’ultimo quarto d’ora di pellicola (non diciamo di più per evitare spoiler), ed il fatto che nessuno sappia dell’orrore che si consuma nell’abisso appare abbastanza strano, ma tolti questi dettagli “Hole L’abisso” raggiunge quasi la perfezione.

Di seguito il trailer di “Hole L’abisso”. Il film non è ancora disponibile sulle piattaforme streaming.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here