Gotham Awards 2022: vince “Everything Everywhere All At Once”

0
476
Gotham Awards 2022:
Everything Everywhere All at Once

Gotham Awards 2022: Everything Everywhere All At Once ha vinto il premio per il miglior lungometraggio alla 32a edizione dei Gotham Awards, che sono stati assegnati al Cipriani Wall Street di Manhattan.

Di cosa parla Everything Everywhere All At Once?

Michelle Yeoh recita nella foto di A24 nei panni di una proprietaria di una lavanderia a gettoni molto nervosa che viene controllata dall’IRS che scopre che esistono migliaia di versioni di lei in un vasto multiverso.

Miglior attrice

Danielle Deadwyler ha vinto la Miglior interpretazione da protagonista per aver interpretato la madre di Emmitt Till in Till della United Artists Releasing/Orion Pictures, battendo Cate Blanchett in Tár e Everything Everywhere di Yoeh, tra gli altri. Deadwyler non ha potuto partecipare alla cerimonia, quindi il regista Chinonye Chukwu ha accettato per lei.

Sceneggiatura

Todd Field ha vinto per la Migliore Sceneggiatura per Tár, il dramma della Focus Features interpretato da Blanchett nella storia fittizia del direttore d’orchestra Lydia Tár, che è arrivato alla serata con ben cinque nomination.

Premi TV

Per quanto riguarda la TV, Pachinko, il dramma di Apple TV+ del creatore Soo Hugh, ha vinto per Breakthrough Series – Long Format (oltre 40 minuti), e Mo di Netflix, creato e interpretato da Mohammed Amer e Ramy Youssef, ha vinto il premio Breakthrough Series – Short Format.

Grande assente

Grande assente della serata Steven Spielberg, che avrebbe dovuto presentare un premio speciale a Michelle Williams: il regista di The Fabelmans ha il covid, e al suo posto Paul Dano è salito sul palco per premiare la collega.

Gotham Awards 2022: tutti i vincitori:

Miglior film

“Aftersun”
“The Cathedral”
“Dos Estaciones”
“Everything Everywhere All at Once”
“TÁR”

Miglior documentario

“All That Breathes”
“All the Beauty and the Bloodshed”
“I Didn’t See You There”
“The Territory”
“What We Leave Behind”

Miglior film internazionale

“Athena”
“The Banshees of Inisherin”
“Corsage”
“Decision to Leave”
“Happening”
“Saint Omer”

Premio Bingham Ray al regista esordiente

Charlotte Wells for “Aftersun”
Owen Kline for “Funny Pages”
Elegance Bratton for “The Inspection”
Antoneta Alamat Kusijanovi for “Murina”
Beth de Araújo for “Soft & Quiet”
Jane Schoenbrun for “We’re All Going to the World’s Fair”

Miglior sceneggiatura

“After Yang,” Kogonada
“Armageddon Time,” James Gray
“Catherine Called Birdy,” Lena Dunham
“TÁR,” Todd Field
“Women Talking,” Sarah Polley

Miglior protagonista

Cate Blanchett in “TÁR”
Danielle Deadwyler in “Till”
Dale Dickey in “A Love Song”
Colin Farrell in “After Yang”
Brendan Fraser in “The Whale”
Paul Mescal in “Aftersun”
Thandiwe Newton in “God’s Country”
Aubrey Plaza in “Emily the Criminal”
Taylor Russell in “Bones and All”
Michelle Yeoh in “Everything Everywhere All at Once”

Gotham Awards 2022: Miglior non protagonista

Jessie Buckley in “Women Talking”
Raúl Castillo in “The Inspection”
Hong Chau in “The Whale”
Bryan Tyree Henry in “Causeway”
Nina Hoss in “TÁR”
Noémie Merlant in “TÁR”
Ke Huy Quan in “Everything Everywhere All at Once”
Mark Rylance in “Bones and All”
Gabrielle Union in “The Inspection”
Ben Whishaw in “Women Talking”

Interpretazione d’esordio

Anna Cobb in “We’re All Going to the World’s Fair”
Frankie Corio in “Aftersun”
Anna Diop in “Nanny”
Gracija Filipovic in “Murina”
Kalie Reis in “Catch the Fair One”

Miglior serie – formato lungo (oltre 40 min)

“Pachinko”
“Severance”
“Station Eleven”
“This Is Going to Hurt”
“Yellowjackets”

Gotham Awards 2022: Miglior serie – formato corto (sotto i 40 min)
“Abbott Elementary”
“As We See It”
“Mo”
“Rap Sh!t”
“Somebody Somewhere”

Miglior serie nonfiction

“The Andy Warhol Diaries”
“The Last Movie Stars”
“Mind over Murder”
“The Rehearsal”
“We Need to Talk About Cosby”

Migliore interpretazione in una nuova serie

Bilal Baig in “Sort Of”
Ayo Edebiri in “The Bear”
Janelle James in “Abbott Elementary”
Minha Kim in “Pachinko”
Matilda Lawler in “Station Eleven”
Britt Lower in “Severance”
Melanie Lynskey in “Yellowjackets”
Zahn McClarnon in “Dark Winds”
Sue Ann Pien in “As We See It”
Ben Whishaw in “This is Going to Hurt”

Commenti