Good Joe Bell, il dramma del bullismo al Toronto Film Festival

0
247
Good Joe Bell
Good Joe Bell, il dramma del bullismo al Toronto film Festival

Good Joe Bell  Reinaldo Marcus Green Gli scrittori di Brokeback Mountain, vincitori dell’Oscar, raccontano la vera storia del cammino di un padre attraverso gli Stati Uniti per sensibilizzare sui danni del bullismo.

trama (Good Joe Bell)

Con la barba trasandata e le sopracciglia aggrottate, Joe Bell è l’immagine della virilità del cuore. Come marito e padre, non è al di sopra del suo carattere cioè gridare per ottenere ciò che vuole; infatti, non conosce quasi nessun altro modo. Ma il figlio adolescente di Joe, Jadin, è diventato un bellissimo giovane gay di talento. È vittima di bullismo senza pietà al liceo e la riluttante “tolleranza” di Joe verso suo figlio non è di aiuto.


Toronto Film Festival, apre con American Utopia di Spike Lee


Con un cast stellare che include Mark Wahlberg, Reid Miller, Connie Britton e Gary Sinise in performance strazianti, Good Joe Bell racconta la storia di un padre che impara a raccontare al mondo intero il vero valore di suo figlio, anche quando sembrava troppo tardi.

Joe (Wahlberg) avrebbe potuto essere definitivamente rotto dal rimpianto, ma invece parte per una missione. Camminerà attraverso l’America, parlando a gruppi scolastici, comunità, chiunque ascolti, dei pericoli corrosivi del bullismo. Gli sceneggiatori Larry McMurtry e Diana Ossana, che hanno scritto Brokeback Mountain, passano dall’odissea campestre di Joe alle scene precedenti a casa in Oregon. Lì, Jadin (Miller) subisce una brutale omofobia a scuola e un visibile imbarazzo a casa da parte di suo padre. Non vede altra via d’uscita che il suicidio 

Reinaldo Marcus Green (Monsters and Men) dirige Wahlberg verso una delle sue migliori performance, trovando nuovi strati mentre l’empatia di Joe si approfondisce. E Reid Miller è fantastico, irradia la luce esuberante della giovinezza anche mentre naviga nelle ombre intorno a lui.

Reinaldo Marcus Green

Reinaldo Marcus Green è nato a New York City. Si è laureato alla Tisch School of the Arts della NYU. I suoi crediti alla regia includono i cortometraggi Stone Cars (14) e Stop (15). Il suo primo lungometraggio, Monsters and Men (18), è stato proiettato al TIFF e ha vinto un Premio speciale della giuria al Sundance. Good Joe Bell (20) è il suo ultimo film.

Regia Reinaldo Marcus Green

Durata 90′

Paesi USA, INGHILTERRA

Interpreti Mark Wahlberg, Reid Miller, Connie Britton

Genere Drammatico

Commenti