Giuse The Lizia Vietnam, nuovo singolo

0
527
Giuse The Lizia. Fotografia a cura di BAIS

Un incidente in motorino o un incidente di vita, l’amore. Questa e altro ancora è l’esperienza di Giuse The Lizia, raccontata con leggerezza nella sua Vietnam.

Giuse The Lizia: chi è il suo Vietnam?

A tutti sono capitati degli incidenti da cui, se le cose fossero andate un minimo diversamente, ne saremmo usciti molto diversi. È successo anche a Giuseppe Puleo, in arte Giuse The Lizia, e ne parla nella sua ultima traccia Vietnam. Rilasciata il 28 aprile dalla Maciste Dischi, la traccia è distribuita da Island Records/Universal Music Italy. Alla produzione vede Mr. Monkey, produttore tra le altre delle tracce di Madame Luna e Tutti Muoiono. Una volta, racconta il rapper, un’automobile parcheggiata in doppia fila spalancò lo sportello contro il motorino su cui viaggiava assieme a un amico. “Dieci centimetri più su e probabilmente sarei cieco da un occhio”. 

Giuse The Lizia si muove a Bologna nel video di Vietnam, la città in cui vive e studia. Il ragazzo è di origini palermitane, ma si trasferito l’anno passato in Emilia Romagna per studiare. La sua carriera musicale va avanti persino da prima: Puleo ha iniziato a suonare la chitarra a quindici anni, e al liceo aveva già fondato una band, un tributo agli Strokes. La sua vita è continuamente immersa nella musica, giorno dopo giorno. “Vivo come viene e poi metto tutto in musica”: così si descrive Puleo. “Le tipe che incontro, i maglioni che compro, le strade che percorro, gli amici che frequento. Le canzoni per me sono tipo la mia cicatrice. Mi ricordano chi sono, cosa voglio e, soprattutto, che tutto nella vita arriva all’improvviso. Io scrivo per vederci sempre.”

Lo stile di Giuse The Lizia, dentro e fuori da Vietnam, è un tipo di rapper rustico e immediato, che si serve di una delicata base blues-folk per atmosfere mondane e piacevoli. L’incidente al centro della traccia va ben oltre quello col motorino: è l’incidente dell’amore, l’incontro con la ragazza giusta che gli fa battere il cuore. Vietnam si presenta come una continua lode alla ragazza e al suo valore: ribellie, anticonformista, unica al mondo. E attraverso lo sguardo di Giuse The Lizia pare davvero di vedersela davanti: impossibile non volerle bene. 

Qui per seguire Giuse The Lizia su Instagram

Amate il rap italiano? Riscoprite qui la discografia di Jake La Furia

Commenti