Giovanni Truppi: esce “Tutto l’Universo”

0
458
Cover di Tutto l'universo - Giovanni Truppi

Si intitola “Tutto l’Universo” l’antologia che racchiude l’essenza artistica di Giovanni Truppi e dei suoi dieci anni di musica.

Giovanni Truppi: quando esce “Tutto l’Universo”?

Se quello che Giovanni Truppi ama fare è “immortalare attimi facendone canzoni”, Tutto l’Universo è un disco che si presenta come una serie di fotografie. Scelte tra le più rappresentative tra quelle pubblicate nell’arco di un decennio, le quattordici canzoni contenute nell’antologia affiancano “Tuo padre, mia madre, Lucia”, brano che il cantautore presenterà al Festival di Sanremo. Scritta con la complicità di Marco Buccelli e Giovanni Pallotti, insieme a due firme d’eccezione quali Gino De Crescenzo “Pacifico” e Niccolò Contessa “Tuo padre, mia madre, Lucia” è il brano d’apertura dell’antologia che uscirà il prossimo 4 febbraio.

Giovanni Truppi: Tutto l’Universo

Un universo musicale variegato, quello di Giovanni Truppi. Jazz, rock, punk e canzone d’autore si fondono, dando vita “all’infinitamente intimo e all’immensamente cosmico” di cui Le Monde parla. Truppi tratteggia un universo imperfetto, dove le insicurezze e le debolezze sono la regola più che l’eccezione. Nel cosmo del cantautore napoletano siamo tutti armonie abbozzate e tuttavia meravigliose. Ed è questo che fa del suo un universo onesto, in grado di scavare nell’animo e riesumare sentimenti sopiti. Truppi si muove tra ironia e idealismo, e la sua irriverenza non lascia indifferente l’ascoltatore.

Il Festival Di Sanremo

Amadeus lo ha definito “l’erede di quella scuola meravigliosa di cantautori che ci appartiene”. E come dargli torto. Oltre a padroneggiare numerosi linguaggi musicali, Giovanni Truppi affronta la vita usando l’arte come scudo e spada allo stesso tempo. “In altri tempi, a proposito di un avvenimento significativo, si diceva ‘questo tocca ponerlo in canzone’”, spiega lo stesso Truppi. “Ecco, in questo senso io mi sento così: mi piace cercare di immortalare quello che mi sembra importante e trasformarlo in una canzone, e fare di questa attività una ricerca artistica”.

Commenti