Giovanni Boldini. Il piacere. Story of the artist al Terra di Siena Film Festival

0
410
GIOVANNI BOLDINI

Venerdì 1 ottobre 2021 alle ore 15.30, nell’ambito della 25ma edizione dell’International Terra di Siena Film Festival, al Cinema Nuovo Pendola di Siena verrà proiettato il film-documentario Giovanni Boldini. Il piacere. Story of the Artist.

Chi compone il cast tecnico di “Giovanni Boldini. Il piacere. Story of the Artist”?

Diretto, sceneggiato e prodotto da Manuela Teatini, in collaborazione con Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto e ancora, Trentino Marketing.

Il patrocinio

Con il patrocinio del Comune di Ferrara, del Comune di Trento e del Comune di Rovereto. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti, presentando il Green Pass come da protocollo anti-Covid.

Il contenuto

Dopo il successo della proiezione dello scorso 6 settembre presso laSede italiana del Consiglio d’Europa, in occasione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, la regista Manuela Teatini presenterà al pubblico senese i momenti salienti e iconici della straordinaria vita di Giovanni Boldini (Ferrara 1842 – Parigi 1931).

Giovanni Boldini: le frequentazioni

Tante le sue frequentazioni intellettuali, tra cui Gabriele D’Annunzio, Filippo Tommaso Marinetti, Giuseppe Verdi e ancora Edgar Degas (con cui visita la Spagna e il Marocco), Edouard Manet, Alfred Sisley, John Sargent, Marcel Proust, sullo sfondo della ville lumière, dove si stabilì definitivamente nel 1871, durante la Belle Époque.

Giovanni Boldini: le muse

Giovanni Boldini. Il piacere. Story of the Artist, vuole celebrare soprattutto la bellezza delle sue muse, di quell’universo femminile, Donne influenti e affascinanti, come la scrittrice Colette, il soprano Lina Cavalieri, la ballerina Cléo de Mérode.

E ancora

L’ereditiera americana Consuelo Vanderbilt, duchessa di Marlborough, la nobildonna cilena Emiliana Concha de Ossa, l’aristocratica siciliana Donna Franca Florio, le principesse Marthe-Lucile Bibesco ed Eulalia di Borbone-Spagna, inoltre, la contessa Gabrielle de Rasty o l’estrosa marchesa Luisa Casati, conosciuta tramite D’Annunzio e con cui intrattenne una lunga amicizia

Commenti