Gf Vip 3 Ottobre: ipocrisia allo stato puro

0
782
GFV 6

Ieri 3 Ottobre è andata in onda su Canale 5 la puntata più attesa del Gf Vip 7 dove il pubblico si aspettava molte squalifiche per le scene di bullismo subite da Marco Bellavia ma in realtà c’è stata solo quella di Ginevra e l’eliminazione di Giovanni Ciacci tramite il televoto flash. Per gli altri Vipponi coinvolti o non sono stati vedere i filmati incriminati come per Charlie che addirittura ha accusato il Gf o hanno rincarato la dose come Gegia.


Grande Fratello Vip 7-: alla fine Marco se ne andato via


Gf Vip 3 Ottobre: la difesa di Alfonso al programma

La quinta puntata del Gf Vip inizia con l’annuncio da parte di Alfonso Signorini che saranno presi dei duri provvedimenti nei confronti dei concorrenti che hanno bullizzato Marco Bellavia, e fino a qui sembra filare tutto liscio, ma poi comincia a dire che lui e gli autori non sapessero della depressione di Marco. Ma se ben vi ricorderete lui giovedì 29 Settembre aveva detto di voler essere aiutato dai Vipponi perchè non aveva punti di riferimento in casa, e soffriva di un forte malessere, piangendo nella zona nomination. Non ci vuole una laurea in Psicologia per capire che aveva qualcosa di grave nella sua mente. Ha parlato ad Antonella di paure, di demoni da sconfiggere, i suoi pianti e la sua voglia di comunicare erano il segnale più tangibile che andava aiutato e rispettato.

Gf Vip 3 Ottobre: tutti sapevano dei problemi di Marco

Ma la verità è che Marco Bellavia è entrato con una terapia farmacologica in essere e con il monitoraggio garantito dagli psicologi che seguono i concorrenti per tutta la durata del loro percorso all’interno della Casa. Sarebbe stato meglio dire la verità, cioè che la produzione sapesse benissimo il problema di Marco, ma ha sottovalutato per giorni le ingiurie e il bullismo nei suoi confronti.

Gf Vip 3 Ottobre: le immagini dolorose

Vengono poi mostrate le immagini di quanto accaduto nella casa nei confronti di Marco Bellavia e Alfonso si è rivolto con parole dure nei confronti dei concorrenti dicendo che il bullismo va condannato, e così arriva la squalifica di Ginevra Lamborghini che viene chiamata in confessionale e gli viene detto che la sua frase orribile “merita di essere bullizzato” è inaccettabile e per questo motivo deve lasciare la casa del Gf Vip. Da questo momento va in scena il ridicolo. Grandi pianti da parte della ragazza che viene abbracciata, accarezzata dai giovani Vipponi quando nessuno lo ha fatto con Marco, e a nessuno sono importate le sue lacrime e il suo dolore. Le immagini di Marco steso per terra mentre piangeva con Giovanni Ciacci che gli passa avanti e se ne va è stata un pugno nello stomaco.

Gf Vip 3 Ottobre: le lacrime di Ginevra

Ma come sempre la vittima diventa presto la colpevole, perchè in confessionale Ginevra dice che Marco gli ha dato dei pizzicotti sulle guance e sulle spalle e solo per questo motivo si è arrabbiata perchè non ha rispettato il suo corpo, facendolo passare quasi per un molestatore. Bastava dirgli qualcosa e non l’avrebbe più fatto. Nonostante le scuse, la sorella di Elettra Lamborghini è stata qualificata dal gioco. La ragazza è scoppiata subito in lacrime arrivando in studio da Alfonso Signorini completamente sconvolta dal fatto di essere stata eliminata dal programma. Qui si è consumata la prima ipocrisia: Ginevra è stata punita per aver incentivato al bullismo visto la frase oscena detta, ma ha liberato tutti gli altri, insomma il capro espiatorio perfetto che è stata fatta diventare la seconda vittima di questa storia triste affossando su di lei tutte le colpe.

Gf Vip 3 Ottobre: di bullismo non si è proprio parlato

Inoltre Orietta Berti citando il suicidio di Luigi Tenco, non ha avuto una gran trovata per provare a discutere con una ragazza traumatizzata e vicina a vivere un attacco di panico in diretta, e sarebbe stato meglio se non fosse entrata in studio in questo stato. Inoltre l’esempio non calza, perchè Orietta nella lettera di addio a questo mondo è stata ritenuta da Tenco la causa del suo suicidio perchè hanno votato la canzone dell’artista e non la sua, mentre Ginevra ha detto una frase inqualificabile. Insomma un calderone dove di bullismo non si è parlato proprio.

Una società ipocrita e falsamente inclusiva

Ginevra ha pagato l’inesperienza e la giovane età, ma soprattutto è l’emblema di una società in cui devi mostrare solo la tua forza caratteriale, e mai la tua debolezza. Dove conta l’apparenza e non la sostanza delle cose, dove si diventa famosi per essere sopra le righe, e mai originali. Un mondo perfetto fuori ma vuoto di significati dentro. Dove contano i pregiudizi e su quelli si basano le tesi sui vari individui, senza volere conoscere la persona incriminata. Questo tipo di società è quella che emargina nella vita reale le persone che soffrono di depressione, perciò quello che è successo a Marco è lo specchio triste e sconsolato di una realtà che c’è in tutta l’Italia e non solo.

Gegia è incommentabile

Alcuni Vipponi poi hanno dimostrato di non aver capito minimamente di aver sbagliato, ma anzi hanno rincarato la dose, come Gegia che in pubblicità ha detto: “Dovevamo tenercelo e sentire le ca***te che diceva”, scatenando, ancora una volta, l’ira del conduttore e dei telespettatori a casa. “In pubblicità ho ascoltato un’altra ca**ta. Ancora frasi oscene”, ha sbottato il conduttore, che ha immediatamente ripreso Gegia ricordandole come essendo psicologa oltre che comica, avrebbe potuto mostrare più sensibilità ed empatia verso una persona sofferente.

Le giustificazioni insensate di Giovanni

Tardive sono state anche le lacrime di Pamela Prati che si dice simile a Marco ma che non gli è stata vicino quando lui ha esternato il suo malessere. Giovanni Ciacci è stato il più irrispettoso di tutti, il rosario che aveva in mano è solo un orpello inutile visto le parole al veleno dette a Marco solo perché lo aveva nominato. Inoltre Giovanni ha perfino giurato di non essersi reso conto del malessere di Bellavia, ma il direttore di Chi lo ha prontamente fermato con un sonoro “Non dire caz*ate”, sottolineando anche che proprio da lui paladino della lotta al pregiudizio non se lo sarebbe mai aspettato un comportamento così. Le giustificazioni di Giovanni sono state fuori luogo e il pubblico lo ha ampiamente fischiato, fino a quando Alfonso non gli ha detto di stare zitto perché avrebbe fatto più bella figura.

Gf Vip 3 Ottobre: l’eliminazione di Giovanni

Infine proprio Giovanni Ciacci dopo Ginevra è stato squalificato dal Grande Fratello Vip dopo essere finito insieme a Patrizia Rossetti, Elenoire Ferruzzi e Gegia a un televoto flash. E in questo modo finisce la punizione del Gf per aver bullizzato un concorrente nel suo momento di maggiore fragilità. Il pubblico rimane con l’amaro in bocca, soprattutto chi si chiedeva come mai Wilma Goich, Charlie Gnocchi e Carolina Marconi non si siano presi manco una ramanzina. Ricordiamo benissimo il devi andare in ospedale di Charlie, il sei patetico di Carolina, il ma sei cretino e parla ai muri invece di parlare a noi di Wilma, il vai alla neurodeliri di Elenoire e il non è che vieni qua a fare psicoanalisi di Patrizia. Hanno ragione chi riteneva che fossero tutti da squalificare come Ginevra e Giovanni.

Gf Vip 3 Ottobre: l’attacco di Charlie al Gf

Inoltre Wilma sempre in puntata dice che Marco dopo il caos tirato in piedi poteva almeno farsi vedere in studio senza capire che sta male anche per colpa sua e delle sue parole, come quelle degli altri. La peggiore figura l’ha fatta Charlie Gnocchi che ha accusato il Grande Fratello di non averli avvertiti della gravità della situazione e che lui è amico di Marco. Infatti l’abbiamo visto dirgli delle cose indicibili come vai in ospedale, non siamo degli psicanalisti, oppure non rompermi. Anche lui avrebbe fatto meglio a stare zitto visto la cattiveria usata. Alfonso ha detto che non si trattava di un giorno in pretura o Forum, ma chi sbaglia deve pagare, altrimenti non capirà mai l’errore commesso, come alcuni Vipponi che non hanno mai capito la gravità della situazione.

La pagina orribile di televisione resta indelebile

A nulla serve la simpatia di Luca Salatino che da lezioni di romanesco, a nessuno importa più di Gioele e del suo matrimonio fatto di amore libero, e della pseudo storia tra Antonino e Ginevra e quella tra Edoardo e Antonella perchè ormai nessuno dimenticherà più le lacrime di Marco e l’odio, la cattiveria di alcuni Vipponi. Non si torna più indietro e più niente farà emozionare il pubblico che ha già decretato il suo vincitore cioè Marco Bellavia. Sarebbe più intelligente per il Gf chiudere baracca e burattini visto che quello che è successo ha sdegnato un’intera Italia, come quella social.

Pagina Twitter Grande Fratello: https://twitter.com/GrandeFratello

Commenti