Game of Thrones: il copione svela dettagli su Drogon

0
482

Sono passati più di due mesi dall’ultimo episodio dell’ottava stagione di Game of Thrones. Eppure la serie continua ad essere una delle più chiacchierate.

Tra i tanti dubbi che sorgono, ci chiediamo perché Drogon ha distrutto il Trono di Spade? Per chi non si ricorda, nel momento in cui Jon uccide Daenerys, il suo drago infiamma l’oggetto attorno a cui sono ruotate ben 8 stagioni.

Il finale di Game of Thrones ha lasciato dietro di sé una lunga serie di polemiche, anche da parte di George Martin stesso. Ma soprattutto, sono molte le domande lasciate in sospeso. Durante il panel al San Diego Comic-Con gli attori hanno difeso il finale e dato alcuni dettagli sconosciuti.

E’ da poco spuntata una rivelazione che cambia radicalmente il significato di uno dei momenti chiave della stagione conclusiva.

Come riporta CNET, il sito ufficiale degli Emmy Award, il copione dell’ultimo episodio è stato reso disponibile al pubblico. The Iron Throne è stato candidato come Migliore sceneggiatura per una serie drammatica, anche se la maggior parte dei fan non può ritenersi soddisfatta.

Nel copione troviamo la descrizione di vari passaggi della storia, ma soprattutto il motivo per cui Drogon ha bruciato il Trono di Spade. Pensavate che si tratta di un gesto d’amore nei confronti della “madre”? Purtroppo non è così.

A quanto pare, si tratta di un puro caso. Drogon non voleva distruggere il simbolo della lotta e della cattiveria a Westeros. La spiegazione è molto più semplice: Drogon era molto arrabbiato e il Trono era lì:

Drogon rivolge lo sguardo su Jon. Vediamo il fuoco accendersi nella sua gola. Anche Jon lo vede. Si prepara a morire. Ma il getto di fiamme non è per lui. Drogon vuole bruciare il mondo, ma non ucciderà Jon. Rivolge il suo respiro di fuoco sulla parete in fondo alla sala, facendo esplodere tra le fiamme quello che resta dei grandi blocchi di pietra rossi. Guardiamo oltre la spalla di Jon mentre le fiamme investono il Trono di Spade. Non il bersaglio dell’ira di Drogon, ma solo uno stupido oggetto che si trova lì al momento della conflagrazione.

Dunque, la distruzione del Trono è solo una conseguenza della sua ira per la morte di Daenerys. Un po’ superficiale come motivazione, no? Eppure questa è solo una delle tante scene che ci lascia con l’amaro in bocca. Nel complesso l’ottava stagione è frettolosa e non risolve molte questioni lasciate in sospeso.

Inoltre, poco più avanti nella descrizione della scena, c’è una frase significativa:

Chi sederà sul Trono di Spade? Nessuno.

Infatti Bran non ha bisogno del Trono, avendo già la sua sedia. Volente o nolente, distruggendo il Trono Drogon l’ha consegnato per sempre a Daenerys.

Commenti