Francesca Michielin feat Shiva: il nuovo singolo “GANGE” è una BOMBA!

Francesca Michielin collabora con il rapper Shiva nel nuovo singolo GANGE, un brano completamente diverso da ogni cosa che la cantante abbia proposto finora.

0
311

Francesca Michielin pubblicherà a breve il suo nuovo album “Feat”, un progetto che sembrerebbe costituito prettamente da collaborazioni, da “feat” appunto. Il primo singolo “Cheyenne”, ad esempio, è una collaborazione con il produttore Charles Charlez che rientra più o meno nei canoni delle vecchie hit della popstar italiana (forse con un po’ meno mordente), ma quando si dà vita ad un album di collaborazioni è chiaro che le sperimentazioni sono esattamente dietro l’angolo. Questo precetto viene confermato dal secondo singolo “GANGE”, brano in cui il “featured artist” è invece il rapper Shiva e che trasporta la Michielin in una corrente prettamente urban.

“GANGE” è una up tempo dalla produzione energica, magnetica, capace di entrare nel cervello senza uscirci più e di spingere Francesca verso un utilizzo quasi completamente inedito del suo strumento vocale. Lo strumento limpido della Michielin incontra ritmi conturbanti e li affronta con una grinta stupefacente, che mai avremmo immaginato di poter associare a lei fino a qualche anno fa. Francesca si spinge addirittura verso un “quasi rap” nella seconda strofa del brano, il tutto mentre la base costruisce un’atmosfera capace di rievocare sia l’R&B tipico dei primi anni 2000 che quello di oggi. Abbastanza buono anche l’apporto di SHIVA, elemento fondamentale per rievocare il classico prototipo di duetto “cantante-rapper” alla americana.

Che dire: Francesca Michielin ha fatto completamente centro con la sua “GANGE”, un brano dal sapore molto internazionale che sa mettere in scena un ritornello infettivo di quelli che raramente si sono visti e sentiti nella musica italiana. Con la giusta promozione radiofonica questo brano potrebbe davvero esplodere: è un peccato che una traccia del genere non sia stata proposta sul palco di Sanremo, anche perché una sua eventuale partecipazione all’Eurovision avrebbe sicuramente riscattato Francesca dal piazzamento non proprio brillante di “Nessun Grado di Separazione”.

Certo, questo non è il primo caso in cui Francesca Michielin sperimenta con musica dal gusto globale: brani come “L’amore Esiste”, “Tropicale” e “FEMME” si sono addentrati molto nel genere dell’electro-pop ad esempio, fra l’altro ciascuno con un approccio differente, ma questa è in assoluto la prima volta in cui possiamo ascoltare il suo strumento alle prese con queste ritmiche tipicamente “black”, e visto il risultato non possiamo non sperare che ciò non rimanga un unicum nella sua carriera.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here