Festival Sanremo 2021: quali sono i nomi più assurdi dei cantanti in gara?

0
301
Festival sanremo 2021

Fasma, Coma Cose, Gaudiano, Willie Peyote sono solo alcuni degli stravaganti nomi dei cantanti del Festival Sanremo 2021. Ma perché si chiamano così?

Sanremo 2021, la scaletta della quarta serata

Willie Peyote il suo omaggio al personaggio degli Looney Tunes

Festival sanremo 2021

Tra i nomi più originali e a tratti bizzarri dei cantanti al festival c’è quello di Guglielmo Bruno in arte Willie Peyote.

Il cantante di origine torinese, in gara con i Big del Festival Sanremo 2021, ha recentemente spiegato in un’intervista di aver scelto questo peculiare in parte per richiamare il suo vero nome Willie (traduzione inglese di Guglielmo) e per omaggiare  Wile E. Coyote famoso personaggio dei Looney Tunes. Ma non finisce qui. Alcuni si staranno domandando il perché di Peyote. In cantante ha raccontato, già qualche anno fa a repubblica che la “peyote” non è altro che un pianta allucinogena proveniente dall’America settentrionale. La carriera dell’artista è cominciata nel 2011 con il suo album d’esordio da solista intitolato ” Il manuale del giovane nichilista”. Che anche lo pseudonimo adottato da Bruno sia un richiamo proprio a questa corrente filosofica? Di certo si tratta di uno dei nomi più bizzarri che si sono sentiti all’Ariston.

Sanremo 2021 terza serata: le pagelle delle cover

Festival Sanremo 2021: Fasma dalle nuove proposte ai Big del Festival

Festival sanremo 2021

Fasma è un altro di quei nomi che maggiormente colpito in questo Festival Sanremo 2021. Forse non tanto per la sua canzone ma più che altro per il suo improbabile pseudonimo.

L’artista torna sul palco dell’Ariston dopo suo debutto lo scorso anno nella categoria nuove proposte. Il suo vero nome è Tiberio Fazioli classe 1996. Probabilmente un nome troppo banale per un giovane rapper. Ma perché chiamarsi Fasma? In un’intervista il giovane cantante ha raccontato: “Fasma è il diminutivo di Fantasma” secondo l’artista poiché la musica permette di comunicare “anche senza essere presente fisicamente, solo con i suoni, proprio come fa un fantasma”.Chissà se questa percezione l’avranno avuta anche i telespettatori di Sanremo ascoltando la sua canzone dal titolo “Parlami” ?La cosa più sicura è che difficilmente si dimenticheranno di un nome così originale.

Simona Ventura Sanremo: domani non ci sarà al Festival

Commenti