Fabio De Luigi compie 52 anni

0
476

Fabio de Luigi nasce a Santarcangelo di Romagna, in provincia di Rimini, l’11 ottobre del 1967. La sua prima passione non è la recitazione, ma lo sport, per la precisione il baseball, che lo porta da ragazzo a giocare in Serie A1 prima con il Santarcangelo e poi con il Rimini Baseball.

L’inizio della sua carriera 

Debutta come comico nel 1990 al concorso La Zanzara D’oro, in cui conquista il quarto posto. Seguono diversi spettacoli teatrali, fra cui “La vera storia di Fabio” e “Tafano Show”, diretto da Antonio Catania.

Il successo arriva sul piccolo schermo, quando Fabio, entrato a far parte della squadra di Zelig, si fa notare dalla Gialappa’s Band, che lo includono subito nella grande famiglia di “Mai dire…”, permettendogli di inventare personaggi buffissimi che segneranno la storia dell’intrattenimento televisivo.

Sempre in ambito televisivo ricordiamo la sitcom “Love Bugs”, in onda dal 2004 al 2007 e che vede l’attore affiancare Michelle Hunziker.

Nella seconda metà degli anni ‘90, approda al cinema, in “Nitrato d’Argento”, opera di Marco Ferreri, per poi unirsi al cast di “Matrimoni”.

Un ruolo più significativo lo ottiene poco tempo dopo in “Asini” , nel quale divide la scena con Claudio Bisio. 

Altro film di rilievo è “Se fossi in te”, di Giulio Manfredonia, che dirige l’attore anche in “È già ieri”, remake di Ricomincio da capo.

Gli anni 2000 

Nel 2004 scrive insieme a Davide Cocchi “Ogni volta che te ne vai”, di cui è anche protagonista.

L’avvenimento cinematografico più importante di inizio secolo è però l’ingresso nella squadra del cinepanettone, ancora rigorosamente targato Neri Parenti.

Tra i film: “Natale a New York”, “Natale in Crociera”, “Natale a Rio”.

Di lì a poco, Fabio avvia un’altra fruttuosa collaborazione: quella con Gabriele Salvatores che gli assegna un ruolo secondario in “Come Dio Comanda”, per poi renderlo interprete principale nel film “Happy Family”.

Nel 2009 lavora con Fausto Brizzi che lo inserisce nel cast di “Ex”, “Maschi contro Femmine”, “Femmine contro Maschi” e infine “Com’è bello far l’amore”.

Importante anche la collaborazione con Alessandro Genovesi, che lo affianca a Cristiana Capotondi ne “La peggior Settimana della mia vita” e “Il Peggior Natale della mia vita”.

Ognuna di queste commedie porta fortuna a Fabio De Luigi e la sua fama cresce a dismisura, ma a renderlo particolarmente orgoglioso del proprio mestiere, imponendogli la sfida di un personaggio diverso dal solito, è “Aspirante Vedovo”, con Luciana Litizzetto.

Compagno di set di Laetitia Casta in “Una donna per amica”, nel 2015 l’attore è un sacerdote nel primo film da regista di Alessandro Siani “ Si accettano Miracoli”.

Nel 2016 passa dietro alla macchina da presa, dirigendo se stesso, Vittoria Puccini, e Angelo Duro nella commedia “Tiramisù”.

Nel 2017 è accanto a Elio Germano nella commedia di Edoardo Falcone “ Questione di Karma”.

Commenti