Eurovision 2021: si apre l’Ahoy Arena

0
246
Eurovision 2021:

È in costruzione il palco dell’Eurovision 2021. I lavori sono cominciati ieri, domenica 11 aprile. Operai con elmetti e giubbotti catarifrangenti sciamano all’interno dell’Ahoy Arena come formiche operose.

Eurovision 2021: quando comincerà?

L’Eurovision 2021 comincerà il 18 maggio. Quella di quest’anno sarà la 65esima edizione dell’annuale concorso canoro e si terrà presso l’Ahoy Arena di Rotterdam. La precedente edizione non ha avuto luogo a causa della pandemia. Per nostra fortuna, l’Unione europea di radiodiffusione (UER) ha subito cominciato a pensare all’edizione di quest’anno. Per evitare una nuova cancellazione, l’UER ha pensato a tutti i possibili intoppi e a come porvi rimedio. Se ad esempio alcuni paesi dovessero chiudere le frontiere, i cantanti che li rappresentano potrebbero esibirsi da appositi studi di registrazione. Erano previsti 41 Paesi partecipanti, ma il ritiro dell’Armenia e l’eliminazione della Bielorussia ha portato il numero a 39.

Eurovision 2021: ci sarà pubblico?

Gli operai lavoreranno senza sosta per rispettare la tabella di marcia, resa ancor più rigida dalle limitazioni dovute alla pandemia. I lavori per questo Eurovision 2021 non riguardano solo la scenografia, ma anche il backstage, la green room, la sala stampa e gli spazi per la crew. Il 28 aprile ci sarà il collaudo di tutte le strutture. Seguiranno le prove tecniche e quelle con i figuranti. L’arrivo delle prime delegazioni è previsto per l’8 maggio e si spera che tutto funzioni a dovere per quella data. C’è poi il nodo del pubblico da sciogliere. Al momento non ci sono notizie ufficiali.

La parola al governo dei Paesi Bassi

La presenza di una platea dipenderà dall’andamento della pandemia. Il governo dei Paesi Bassi sembra favorevole, anche se prudente. Intanto arrivano dichiarazioni dal produttore esecutivo dell’Eurovision 2021, Sietse Bakker: “Stiamo componendo i pezzi di un grande puzzle. Vedo grandi sorrisi dietro ogni mascherina, perché molte di queste persone sono rimaste senza lavoro nell’ultimo anno”.

Commenti