Eurovision 2018: Sevak Khanagyan rappresenterà l’Armenai con “Qami”

1
457

Lungi dall’essere tranquilli, i postumi della sbronza del “super sabato” eurovisivo ci hanno con  nuovi rappresentanti per la prossima edizione dell’Eurovision Song Contest 2018, come nel caso dell’Armenia, la cui finale nazionale si è tenuta questa domenica 25 febbraio.

Ieri si è disputato il “DEPI Evratesil” (Verso Eurovision) che è  il nome della selezione organizzata dalla televisione pubblica armena, AMPTV, che si è conclusa ieri dopo una settimana a suon di note con due semifinali ed il Gran Galà finale dove è stato selezionato chi rappresenterà il proprio paese a Lisbona il prossimo maggio.

Venti proposte finali che si sono scontrate ed hanno cercato di convincere il pubblico e una giuria professionale con l’obiettivo di essere il candidato giusto da proporre a Lisbona. Il prossimo 10 maggio, nell’Arena Altice della capitale portoghese, l’Armenia cercherà il passaggio per la serata finale della competizione quando si esibirà nella seconda metà della seconda semifinale.

Sevak Khanagyan , con il tema “Qami” (vento, in italiano), si è rivelato il vincitore e pertanto meritevole di accaparrarsi il biglietto con destinazione Lisbona dopo aver ricevuto il punteggio più alto , dodici punti, sia dalla giuria di professionisti che dal pubblico.  Al secondo posto si è classficata Amaliya Margaryan Nemra , mentre uno dei grandi favoriti della vigilia ovvero il camaleontico Kamil Show con la canzone “Porto Rico” si è dovuto accontentare del quarto posto.

https://www.youtube.com/watch?time_continue=3&v=0TWi-KZhZWQ

L’Armenia all’Eurovision

L’Armenia ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 2006 . Da allora, è stato sempre presente nella serata finale della competizione  con l’eccezione degli anni 2011, quando era nelle semifinali con Emmy e la sua “Boom Boom” e nell’edizione 2012 in cui non presero parte in quanto la manifestazione si svolse in Azerbaigian, paese vicino con cui mantiene una serie di controversie politiche per il territorio del Nagorno-Karabakh.

Due quarti posti nel 2008 con Sirusho e “Qélé” e nel 2014 con Aram MP3 e l’emozionante “Not Alone”, sono i migliori risultati di una nazione che desidera ardentemente vincere la manifestazione, dopo che per diverse volte ha trionfato nella versione dello Junior Eurovision.

Commenti