Donna Missal: “Lighter” – Recensione Album

Donna Missal condivide le sue storie più oneste nel suo album "Lighter".

0
340

Il titolo dell’album, Lighter, “rappresenta il concetto di bruciare tutto ciò che di cattivo c’è intorno a te e cercare di risorgere dalle ceneri dopo il fuoco, così presenta il suo album Donna Missal. Questa idea di affrontare il proprio passato e di liberarsi da esso è il potente messaggio che è presente in tutto il lavoro discografico dell’artista.

Un’atmosfera antica e senza tempo viene creata dall’apertura della prima canzone “How Does It Feel”. Donna dice: “Spero che questa canzone trovi le crepe nel tuo cuore e le riempia di luce.” La canzone si costruisce naturalmente e il testo pone una domanda che imposta il riflesso interno dell’album sulla vulnerabilità e le esperienze passate.

“Metti le nostre armi e fai la pace lasciandoti andare”, canta Donna nel singolo ‘Hurt by You’. Celebra un momento di chiarezza dopo aver superato qualcosa e qualcuno, e questo può essere sentito nel battito di batteria ribelle e nel supporto di chitarra. 

In “Lighter” è presente anche un lato più dolce come il caso di “Slow Motion”, una canzone sull’esperienza dolorosa e “Bloom”, che racconta una storia onesta di sacrificio, caratterizzata dal solo utilizzo della chitarra acustica e della voce potente dell’artista.

Ispirandosi agli artisti anticonformisti degli anni ’90 che hanno resistito alla prova del tempo nonostante abbiano ignorato le convenzioni della loro epoca, l’album è musica e narrazione allo stato puro. Non c’è niente di appariscente o esagerato, la vera energia deriva dal peso dei testi e dall’emozione della voce che li trasmette. 

L’album si conclude con “I’m Not Ready”. Gli elementi della canzone si alzano e si abbassano come onde, il che aiuta a riflettere la battaglia interna di andare avanti. La canzone si snoda con una gentile dimostrazione strumentale che, sebbene Donna abbia condiviso queste storie oneste, devono ancora trovare un finale permanente. 

All’ascolto iniziale, potrebbe sembrare che le tracce di  Lighter  seguano un percorso tortuoso attraverso i ricordi di Donna Missal e rispecchino una montagna russa di emozioni dopo un crepacuore. Ma c’è un avvertimento! L’ordine delle canzoni è in realtà capovolto, raccontando una storia al contrario. Che tu lo ascolti così  com’è o al contrario, alla fine raggiungerai la stessa conclusione. Il rinnovamento è come una fenice che sale dalle ceneri e Donna Missal fa proprio questo con il suo album. Voto 4/5

Commenti