Donell Jones, Karma (Payback) è il nuovo singolo

0
474
Donell Jones, copertina di Karma (Payback)

Il “re intoccabile” dell’R&B torna da indipendente con una canzone che dire vintage è un eufemismo. Ecco il ritorno di Donell Jones con la sua Karma (Payback), un tributo agli anni d’oro del suo genere preferito.

Donell Jones: che c’è tra il debutto e Karma (Payback)?

Chi dice Donell Jones dice R&B, lo sanno tutti. Il cantautore di Chicago è uno dei volti di punta della Jive Records, con una discografia più che ventennale e un’eredità artistica che prende da tutti i più grandi. È un vero e proprio cultore dell’R&B vecchio stile, che ha da sempre portato avanti con i suoi album. L’ultimo, Forever, risale al 2013. Da allora verrebbe da pensare che sia finita per la sua carriera – eccetto che è tornato, è appena tornato, e sembra determinato anzi a cominciare una nuova era. Il singolo che traina il ritorno di Donell Jones, rilasciato nel novembre 2020, è intitolato Karma (Payback). Un lavoro molto personale, come poi si vedrà esaminandone in dettagli. 

Donell Jones ha una mentalità da indipendente, e Karma (Payback) fa parte proprio di uno di quei progetti solo e soltanto “suoi”. Ha fondato la sua casa discografica nel 2009, in un lento calo di rilevanza della sua carriera. Per gli album rilasciati da allora era ancora legato alle vecchie label, ma non per l’album in arrivo. Quello è tutto suo, sua la label e tutto quello che le sta intorno: si chiama Candyman Music Inc. ed è dedicata, come lui, alla riscoperta del sound classico. 

Un throwback ai classici

Donell Jones è un cultore dei classici, e Karma (Payback) si può descrivere in una sola parola: classica. Ma non alla maniera di Dua Lipa o The Weeknd, che ripercorrono le sonorità degli anni con cui sono nati e cresciuti. Donell Jones no prende ispirazione da nessuno se non da sé stesso e dalla propria storia d’origine. Se ne esce con una traccia che riporta ai primi anni duemila e all’R&B che andava di moda ai bei vecchi tempi, tutta voce setosa e percussioni delicatissime. Le sonorità dei classici bedroom anthem che gran signori come Tank, Ginuwine e i Boys II Men hanno reso famose, e con le quali hanno sedotto il pubblico dai loro debutti. 

Il titolo stesso, Karma (Payback) ha un precedente illustre nell’R&B, in una delle canzoni più belle e cattivelle della divina Alicia Keys intitolata proprio Karma. Williams è meno pungente e dettagliato, privo della specificità che rende così universale la situazione della quale trattava la Keys. La posizione è quella della vittima innocente, che avrebbe persino perdonato un tradimento se si fosse reso necessario. Eppure il suo amore è finito all’immondizia, non ricambiato, e la voce delicata e morbida di Jones augura a colei che ha causato tale misfatto di ricevere su di sé il male che ha causato. Proprio come il karma della religione buddhista, che dà a chiunque secondo quello che fa. 

Gli intenditori di R&B potranno inoltre notare un sample molto familiare nella traccia: Payback Is  A Dog, rilasciata dagli Stylistics nel 1973. Un’altro marchio di fabbrica R&B, che denota quanto Donell Jones sia nel suo elemento per Karma (Payback). Una traccia nostalgica, ma non solo: un nuovo tentativo di farsi sentire da parte di una leggenda che cantano ancora in pochi. Una leggenda che continua a meritare.

Per altro R&B, leggete qui:

NIIA – “II: La Bella Vita” è il nuovo album della cantante R&B

Mariah Carey: 30 anni di carriera per una delle più grandi dive R&B

JoJo: Man è il nuovo singolo, al 100% R&B | VIDEO

Commenti