David 2022: “E’ stata la mano di Dio” e “Freaks Out” fanno il pieno di premi

0
358
David 2022:

È STATA LA MANO DI DIO di Paolo Sorrentino fa incetta di premi in questa 67/ma edizione che si è tenuta ieri sera in diretta su Rai 1 dagli studi di Cinecittà in una serata condotta da Carlo Conti affiancato da Drusilla Foer.

Cosa ha vinto “E’ stata la mano di Dio”?

Il film di sorrentino ha vinto il premio per miglior film, regia, attrice non protagonista Teresa Saponangelo, fotografia e David Giovani.

David 2022: Paolo Sorrentino

“Cinecittà il luogo ideale per i David di Donatello, un luogo storico e con un grande futuro davanti a se'” aggiunge il regista. ‘I film si fanno e poi si passa avanti. Io però ricorderò di aver fatto È stata la mano di dio in un momento difficile ma con grande gioia”.

FREAKS OUT

È stato comunque, il fantasy FREAKS OUT ad aver più statuette, ben sei, ma prevalentemente tecniche, contro le cinque di È STATA LA MANO DI DIO. Porta a casa la miglior scenografia, fotografia, produttore, trucco, acconciatura, effetti visivi-vex).

QUI RIDO IO

QUI RIDO IO di Mario Martone che si porta a casa il David andato al miglior attore non protagonista, Eduardo Scarpetta, e quello ai costumi.

David 2022: ARIAFERMA

ARIAFERMA di Leonardo Costanzo vince invece il David per il miglior attore andato a Silvio Orlando e anche la sceneggiatura originale.

Silvio Orlando

“Non ci credevo, se inizio a piangere non smetto più. Giuro su Dio che non me l’aspettavo. Dedico questo premio a mia moglie. Sta bene, non è morta è viva! È semplicemente Maria Laura ed è la persona migliore che abbia mai conosciuto in vita mia. Poi ringrazio naturalmente Toni Servillo, senza il quale oggi non sarei qui a ritirare questo premio, Leonardo Di Costanzo che mi ha quasi “costretto” a fare questo film. Io non lo volevo fare, non mi sentivo all’altezza, il personaggio era molto lontano dalle mie corde. Quest’anno per il teatro ho fatto tanti chilometri e forse i segni si vedono sulla mia faccia. L’unica cosa che mi sento di dire è che, per andare avanti, serve muovere il cu*o”.

David 2022: ENNIO

ENNIO, straordinario documentario di Giuseppe Tornatore dedicato a Ennio Morricone, ha ottenuto ben tre David: miglior documentario, suono e montaggio.


NOSTALGIA di Mario Martone in Concorso al 75º Festival di Cannes


Commenti