Cosa si mangiava ai tempi di Bridgerton

Bridgerton ha destato la curiosità del pubblico non solo per la moda e le ricche dimore dell'epoca. In molti, infatti, continuano a chiedersi quali fossero i principali piatti che si consumavano durante feste e banchetti.

0
596
Bridgerton: cosa si mangiava nel XIX secolo.
Bridgerton: quali erano i piatti tipici dell'età della reggenza inglese.

Bridgerton è sicuramente una delle Serie Tv di maggior successo dell’anno scorso. Oltre alle vicende narrate nel periodo storico della reggenza inglese, il telefilm statunitense ha conquistato il pubblico per i costumi dell’epoca, ma anche per le ambientazioni come le sontuose dimore e le sconfinate sale da ballo. C’è però anche un altro aspetto che ha incuriosito i fan e che riguarda l’ambito prettamente culinario. In molti, infatti, si chiedono cosa si mangiava nell’alta società inglese del XIX secolo.

Dunque, dopo la passione per la moda dell’età della reggenza inglese, è scattato l’interesse per le principali pietanze che si servivano tra la nobiltà britannica di quel periodo. Siccome Netflix ha annunciato che prossimamente arriverà la seconda stagione di Bridgerton, per prepararsi al meglio a seguirla e a comprenderla in tutte le sue sfumature, può essere utile apprendere cosa si mangiava in quella determinata epoca storica.

Nel XIX secolo le cene e i banchetti rappresentavano degli eventi utili per socializzare, e per questo motivo duravano parecchio tempo, allo scopo di permettere ai commensali di parlarsi, di confrontarsi e di conoscersi meglio. Di conseguenza venivano serviti a tavola numerosi e svariati piatti che comprendevano zuppe, carne, selvaggina, gelatine, dolci e budini, fino ad arrivare ad un massimo di circa 25 pietanze da gustare. Andiamo dunque a scoprire cosa si mangiava e quali erano le ricette tipiche che si servivano ai tempi di Bridgerton.

Cosa si mangiava all’epoca di Bridgerton: dalla zuppa di reni all’acqua all’amarena

Il quotidiano britannico The Independent, prima di svelare cosa si mangiava in Inghilterra nel XIX secolo, ha sottolineato che, tra le famiglie aristocratiche, anche se era la servitù ad occuparsi dei pasti, le donne comunque non dovevano essere del tutto estranee alla cucina. Una testimonianza in tal senso deriva dal libro di cucina del 1800 di Elizabeth Price, The New Universal and Complete Confectioner, nel quale si legge che: “Ogni giovane donna dovrebbe sapere sia come preparare tutti i tipi di dolciumi sia come preparare un dessert”.

Bridgerton 2: Netflix conferma la seconda stagione

La testata giornalistica inglese ha tratto spunto proprio dal testo di Price per riportare cosa si mangiava nel periodo storico in cui è ambientata la Serie Tv Bridgerton. Vediamo dunque quali erano i piatti tipici.

  • Little Queen Cakes: questi dolci erano molto diffusi sia in Inghilterra che in America tra il XVIII e il XIX secolo. Erano ripieni di ribes e somigliavano molto alle attuali torte. Ecco dunque cosa si mangiava durante il XIX secolo in Inghilterra soprattutto se si era golosi.
  • Zuppa di reni: nell’età della reggenza inglese, la tradizione prevedeva che i pranzi o le cene cominciassero con delle minestre. I benestanti dovevano consumare questi piatti utilizzando il lato e non la punta del cucchiaio. Inoltre non bisognava fare rumore con la bocca mentre si gustavano, altrimenti si rischiava di scadere nella volgarità. Questo piatto tipico, menzionato dal ricettario The Bell Inn del XIX secolo, era in realtà più uno stufato che una zuppa vera e propria.
  • Acqua di amarena: nello scoprire cosa si mangiava in Inghilterra durante la reggenza, torna ancora utile Elizabeth Price che menziona proprio l’acqua di amarena. Questa era una bevanda analcolica rinfrescante e piacevole soprattutto alla fine del pasto e poteva essere consumata non solo dagli adulti, ma anche dai bambini.
Commenti