Coronavirus: tour in tutto il mondo sospesi, eventi musicali rimandati

Il Coronavirus inizia a colpire duramente l'economia non solo in Italia. L'industria musicale riceve una battuta d'arresto a causa della pandemia...

0
403

Il Coronavirus sta continuando a colpire duramente l’economia, non soltanto italiana ma a questo punto anche internazionale. L’industria della musica, come tutte le altre, sta iniziando a subire dei seri contraccolpi: non tanto sulla musica in sé, che può ancora essere incisa e venire pubblicata, oltre a ricevere sicuramente più ascolti di prima in streaming giacché molte persone hanno molto più tempo per ascoltarne, ma per quanto riguarda gli eventi collaterali alla musica in sé. In sintesi, i concerti ed i grandi eventi musicali per forza di cose non possono più tenersi nel momento in cui è in corso una pandemia, e diventa problematico anche organizzare performance televisive – avere sia la band che un corpo di ballo sul palco è ora come ora un rischio.

Live Nation sospende i tour per via del Coronavirus

Live Nation, il più grande colosso al mondo per quanto riguarda l’organizzazione di concerti, ha capito l’antifona ed ha così deciso di prendere fin da subito una decisione che fino a poche settimane fa sarebbe sembrata impensabile: sospendere tutti i tour che ha organizzato, inclusi quindi quelli di tante star musicali considerate intoccabili. In un comunicato diffuso via Billboard, l’azienda ha annunciato che i tour in generale saranno sospesi per tutto marzo, un mese già di per sé scarso per quanto riguarda i concerti e che per questo non comporterà un grave sacrificio per nessuno.

L’azienda valuterà poi cosa fare ad aprile, ma già da adesso mette le mani avanti ed afferma che probabilmente i tour riprenderanno soltanto a partire da maggio e giugno. La comunicazione si conclude con una frase che un po’ tutti stiamo pronunciando in questi giorni, ossia “we’ll see” – in italiano “vedremo cosa succederà”.

Justin Bieber: una brutta botta al suo tour, anche in America

Gli eventi musicali posticipati

Sebbene il grosso degli eventi mondani si tenga a febbraio o in estate sia per quanto riguarda il mondo del cinema che quello della musica, ce ne sono comunque alcuni che erano previsti proprio per questi mesi e che hanno subito degli slittamenti a causa del Coronavirus. Nella fattispecie, si tratta di: Rock n Roll Hall Of Fame Induction Cerimony, 2020 Junos Awards, 2020 Nickelodeon Choice Awards, 2020 GLAAD Media Awards, tutti posticipati a data da destinarsi. Nessuna comunicazione, per ora, sull’Eurovision Song Contest, sul quale ci sono comunque già delle voci circa una possibile cancellazione o un’esecuzione a porte chiuse (QUI PER APPROFONDIRE).

Commenti