CLAUDIA GERINI il 10 dicembre presenta il suo film Tapirulàn

L 10 DICEMBRE CINE-EVENTO AL MARTINITT: Claudia Gerini introduce la proiezione di Tapirulàn, il film che segna con successo il suo esordio alla regia

0
352
Claudia Gerini

Tornano gli incontri con l’autore al polo culturale milanese di via Pitteri. Dopo i successi riscossi dagli appuntamenti live per cinefili all’Arena Milano Est, è il momento di Claudia Gerini.

Cosa presenterà Claudia Gerini?

A inaugurare la stagione dei cine-eventi indoor, il curatore delle rassegne cinematografiche del Martinitt, Franco Dassisti, ha invitato niente meno che Claudia Gerini. . Sarà infatti la star del cinema made in Italy a presentare di persona il suo ultimo film, Tapirulàn.

Claudia Gerini: Tapirulàn

Suo due volte, perché con questa pellicola la Gerini si cimenta per la prima volta alla regia. Intervistata da Dassisti, racconterà le sfide affrontate davanti e dietro la cinepresa. Tapirulàn, infatti, oltre a essere la sua opera prima, rappresenta anche una delle prove attoriali più complesse per Claudia Gerini, che veste i panni di Emma,una counselor che lavora da casa correndo incessantemente sul tapis roulant, tra angosce interiori e fantasmi del passato, che tornano improvvisamente a tormentare la sua vita.

Il cast

Nel cast anche Claudia Vismara, Stefano Pesce, Maurizio Lombardi e Corrado Fortuna. Scritto da Antonio Baiocco e Fabio Morici.

Sinossi

Emma fa la consulente psicologica online e tiene le sue sedute mentre corre sul tapis roulant perché, dice, l’aiuta a mettere a fuoco le idee, in una forma di allenamento mentale che è anche “disciplina e rigenerazione”. In realtà, quella corsa è anche una fuga da se stessa, e occuparsi dei problemi degli altri è un modo per non dover affrontare i propri. Dunque Emma dà consigli a un ossessivo compulsivo, un padre inconsolabile, una moglie picchiata dal marito, un ragazzo gay e un altro affetto da attacchi di panico, ma non sa darsi il suggerimento giusto. E quando la sorella minore Chiara la raggiunge online con una notizia dolorosa, per Emma è più facile interrompere la conversazione che rimanere in ascolto.

Commenti