Cinema chiusi fino al 3 aprile in tutta Italia

La decisione presa nella notte dal Consiglio dei Ministri

2
838
cinema chiusi

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato nella notte il nuovo Dpcm recante ulteriori misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull’intero territorio nazionale, tra queste ci sono le norme per il settore dello spettacolo, che prevedono i cinema chiusi fino al 3 aprile.


Governo: le nuove misure di contenimento dell’emergenza
Tutte le uscite NETFLIX di Marzo 2020


E’ quindi ufficiale ormai: tutti i cinema d’Italia saranno chiusi fino al 3 aprile prossimo. Lo si legge nell’articolo 2, punto b: “Sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato“.

Cosa cambia con il nuovo decreto

Fino a pochi giorni fa le disposizioni erano restrittive e chiedevano la distanza di almeno un metro tra uno spettatore e l’altro, cosa che era stata rispettata vendendo un posto ogni due nelle sale.

Da oggi, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del nuovo decreto invece, i cinema d’Italia saranno chiusi fino al 3 aprile.

Oltre alle conseguenze economico per gli esercenti costretti a resistere ad una serrata lunghissima come non si era mai vista, slitteranno a data da destinarsi tutti i film annunciati: I miserabili, The Boy 2, Bombshell, Il Delitto Mattarella, Bloodshot, Mulan della Disney, The New Mutants e Trolls 2.

Commenti