Christopher Plummer: addio al premio Oscar

Il premio Oscar 2012 per Beginners, Christopher Plummer, si è spento a 91 anni: artista versatile e poliedrico, è ad oggi il più anziano di sempre ad essersi aggiudicato l'ambita statuetta.

0
782
christopher plummer morte
È morto a 91 anni Christopher Plummer.

Il mondo del cinema perde uno dei suoi migliori interpreti. L’attore canadese Christopher Plummer si è spento a 91 anni: ha avuto accanto a sé fino all’ultimo momento l’amata moglie e collega Elaine Taylor. La notizia del decesso è stata diffusa dalla sua agenzia Icm Parners. Aveva vinto il premio Oscar nel 2012 per Beginners.

Una delle sue ultime interpretazioni è stata quella del miliardario Jean Paul Getty che parlava del rapimento di suo nipote in Italia in Tutti i soldi del mondo. In quella circostanza Plummer era subentrato a Kevin Spacey che era stato allontanato dal progetto per il caso molestie che lo aveva travolto. Il compianto artista si è aggiudicato anche tre Emmy Award, due Tony Award, un Golden Globe, uno Screen Actors Guild Award e un BAFTA Award.

Indimenticabile il suo lavoro nel musical Tutti insieme appassionatamente nel quale, accanto a Julie Andrews, aveva vestito i panni del capitano Von Trapp, genitore un po’ severo di sette figli.

La luminosa carriera di Christopher Plummer

Christopher Plummer, nato in Canada il 13 dicembre 1929, da ragazzo pensava che un giorno sarebbe diventato un grande pianista. In realtà si avvicinò al mondo della recitazione e, da lì, divenne uno dei migliori interpreti delle opere di Shakespeare che rappresentarono per lui un trampolino di lancio verso la sua brillante carriera artistica. Il regista Elia Kazan lo volle per il musical Cyrano che gli consentì di ottenere il suo primo Tony.

L’approdo al cinema invece arrivò nel 1958 e si trattò del film Fascino del palcoscenico di Sidney Lumet, che lo vide dinanzi alla macchina da presa insieme a Henry Fonda e Susan Strasberg. La consacrazione però giunse con Tutti insieme appassionatamente.

Una carriera andata avanti per più di 60 anni e costellata di grandi successi e personaggi differenti che hanno messo in mostra il talento e la versatilità di Christopher Plummer. Basti pensare a Rudyard Kipling di L’uomo che volle farsi re (1975), oppure al detective John Mackey di L’ultima eclissi (1995), lungometraggio ispirato al libro di Stephen King Dolores Claiborne.

Oltre al cinema, Plummer non ha mai abbandonato il teatro e nemmeno la televisione. Nel 1999 ha fatto parte della parata di star nella pellicola Insider-Dietro la verità, che nel cast vantava anche Al Pacino e Russell Crowe. Invece nel 2000 ha recitato in Dracula’s Legacy-Il fascino del male, nel ruolo di Van Helsing.

La grande soddisfazione di vincere il premio Oscar l’ha ottenuta nel 2012 quando è stato insignito della prestigiosa statuetta come miglior attore non protagonista di Beginners dove ha portato in scena un padre omosessuale. Questa vittoria ha rappresentato anche un record, infatti Christopher Plummer è diventato l’attore più anziano di sempre ad ottenere un Oscar.

Morto Marc Wilmore, lo sceneggiatore dei Simpson

Uno dei suoi ultimi impegni è stato il divertente giallo di Rian Johnson, Cena con delitto – Knives out, dove è stato un famoso scrittore di romanzi che viene rinvenuto privo di vita nella sua dimora a 85 anni. Il caso della misteriosa morte dell’autore viene affidato a un detective che ha il volto di Daniel Craig.

Commenti