Chris Brown & Young Thug – Slime & B è il loro joint project | Recensione

Chris Brown e Young Thug hanno rilasciato un progetto collaborativo intitolato "Slime & B". Ecco cosa è venuto fuori da questa collaborazione.

0
1138

Come è ormai tradizione da diverso tempo, nel giorno del suo compleanno il cantante e rapper Chris Brown ha pubblicato nuova musica con cui deliziare i suoi fan. Quest’anno tale ricorrenza ha portato alla pubblicazione di “Slime & B”, joint project che unisce il cantante ad uno dei rapper più acclamati degli ultimi anni: trattasi di Young Thug, artista la cui voce è arrivata anche nelle radio italiane grazie alla smash hit di Camila Cabello “Havana”.

Che i due artisti avessero lavorato insieme su un progetto del genere era cosa nota da tempo, ma che il disco sarebbe uscito proprio il 5 maggio 2020 è stato annunciato soltanto nella scorsa settimana, per la gioia dei fan di entrambi gli artisti. Ma che connotazione hanno dato questi due interpreti ad un progetto collaborativo? Scopriamolo insieme.

Recensione di Slime & B

Quello che potevamo aspettarci da una collaborazione del genere fra Chris Brown e Young Thug era sicuramente qualcosa di molto urban, un disco hip-hop che privileggiasse il Chris Brown rapper a discapito di quello cantante, ma in realtà non è andata affatto così: Slime & B è un progetto che gioca molto con sonorità pop e R&B, con tratti perfino arabegianti, che soltanto con finale si rifugia effettivamente nella urban pura.

Le due voci si uniscono su up tempo intriganti, potenti, ballabili, mostrano una sinergia non da pocoche permette la produzione di un lavoro coeso. Ascoltare un “mixtape” del genere fa capire quanto ormai etichette del genere significhino poco o niente: un progetto di questo tipo risulta infatti molto più vicino al concetto di album rispetto a tanti progetti in commercio, che troppo spesso sembrano compilation mascherate da album. Sorprendente come anche la vocedi Thug riesca a risultare melodiosa nei brani più pop-friendly del disco: una caratteristica che non è da dare per scontata in un rapper.

Nonostante la presenza di due voci su ogni singola canzone possa risultare già proibitiva di per sé, “Slime & B presenta anche numerose guest stars, tutte posizionate al centro del progetto. I vari ospiti vengono sapientemente incalanati nello stile che i due artisti hanno assegnato al mixtape: questo permette di rafforzare ancora di più l’anima del disco, dimostrando ancora con più forza come il progetto sia nato dalla precisa intenzione di creare un’opera con determinate caratteristiche e non semplicemente per unire due nomi di grido. In definitiva ci troviamo davanti ad un progetto di ottima qualità, sorprendente sotto alcuni punti di vista, assolutamente degno dei due nomi che porta.

LEGGI ANCHE: CHRIS BROWN, RECENSIONE ALBUM “INDIGO”

Commenti