Che fine ha fatto Travis Fimmel?

0
5854
Travis Fimmel

Tarzan

Il primo ruolo in assoluto ottenuto dall’attore (e supermodello) australiano Travis Fimmel in carriera è stato quello da protagonista della serie televisiva statunitense Tarzan, prodotta nel 2003 e composta da un’unica stagione da 8 episodi. La serie, basata sui racconti del celebre Tarzan di Edgar Rice Burroughs, è una rivisitazione contemporanea della storia ambientata a New York City. Sfortunatamente è stata cancellata ancor prima del termine della trasmissione della prima stagione. Travis ha interpretato Tarzan/John Clayton Jr., creduto morto per 20 anni e ritrovato nella giungla africana dallo zio miliardario. Il protagonista, una volta portato in città, inizierà ad aiutare la detective del NYPD Jane Porter (la Sarah Wayne Callies di Prison Break, The Walking Dead e Colony) con i suoi casi di polizia al fine di proteggere la metropoli da varie minacce.

The Beast

Nel 2009 è stato poi il co-protagonista, al fianco del compianto Patrick Swayze, della serie poliziesca The Beast, composta da un’unica stagione di 13 episodi. Il serial ha narrato la storia di due agenti dell’FBI sotto copertura: il poco ortodosso ma efficace veterano Charles Barker (Patrick Swayze), ed il suo nuovo giovane partner Ellis Dove (Travis Fimmel). In seguito alle difficoltà di continuare con costanza a lavorare nel progetto, dovute allo stato di salute del protagonista Patrick Swayze, morto pochi mesi dopo e qui infatti al suo ultimo lavoro, la serie venne per forza di cose cancellata.

Vikings

Infine Fimmel è stato dal 2013 al 2017 il protagonista della nota serie in costume Vikings, nella quale ha recitato dalla prima alla quarta stagione per un totale di 45 episodi. Questa serie storica, ambientata nel IX secolo tra la Scandinavia e le isole britanniche, racconta in chiave romanzata le avventure del celeberrimo guerriero vichingo Ragnar Lothbrok, interpretato proprio da Travis Fimmel. Ragnar è stato un Re semi-leggendario, capace di imprese epiche e dall’astuzia inarrivabile. Questo ruolo ha reso Travis una star, permettendogli di lanciare la propria carriera anche in ambito cinematografico.

Gli altri lavori ed il cinema

Fimmel già nel 2002, grazie alla carriera da modello, divenne un sex-symbol a livello internazionale. Da ricordare pure come in precedenza, nel 2001, prese parte ai video musicali di I’m Real (di Jennifer Lopez) e di Someone to Call My Lover (di Janet Jackson).

L’esordio cinematografico di Fimmel è avvenuto nel 2005 col thriller psicologico australiano Guests, in cui ha recitato da protagonista nel ruolo di un assassino tossicodipendente. In seguito, quando era ormai già un volto noto, ha recitato in The Baytown Outlaws – I fuorilegge (Barry Battles, 2012). Dopo aver ottenuto la celebrità con Vikings, Travis ha recitato come protagonista in Warcraft – L’inizio (Duncan Jones, 2016) ed in Charley Thompson (Andrew Haigh, 2017).

E oggi

Oggi Travis è un attore particolarmente richiesto, nel 2019 ha recitato con ruoli da protagonista prima in C’era una volta Steve McQueen (di Mark Steven Johnson; pellicola che l’attore ha anche prodotto) e poi in Dreamland (di Miles Joris-Peyrafitte).

Infine è noto da tempo che Travis Fimmel sarà il protagonista, Marcus, della nuova serie HBO di prossima uscita Raised by Wolves, serial di fantascienza prodotto e diretto dal grande Ridley Scott. Raised by Wolves racconta la storia di due androidi incaricati di allevare dei bambini umani su un misterioso pianeta incontaminato. Mentre la fiorente colonia di umani minaccia di essere dilaniata da differenze religiose, gli androidi imparano che modellare le credenze degli umani è un compito infido e difficile.

Commenti