Che fine ha fatto Gillian Anderson?

0
2753
Gillian Anderson

X-Files

Gillian Anderson è un’attrice televisiva di primo livello che ha lavorato in diverse produzioni di successo, ma senz’altro è e sara sempre ricordata maggiormente per il ruolo di Dana Scully nell’iconica e leggendaria serie X-Files. La serie, una delle migliori e più famose in assoluto, è composta da 11 stagioni e 218 episodi complessivi (realizzati prima dal 1993 al 2002, e poi dal 2016 al 2018), più 2 film usciti al cinema nel 1998 nel 2008. Il revival della serie, prodotto dopo 14 anni dalla conclusione della serie originale e comprendente le stagioni 10 ed 11, è terminato proprio perché Gillian ha deciso di dire definitivamente addio al personaggio che l’ha resa celebre; ed ovviamente non potrebbe esistere un X-Files senza Dana Scully. Durante l’arco della serie la Anderson si è cimentata, oltre che naturalmente come personaggio femminile principale, anche come sceneggiatrice e regista, scrivendo e dirigendo l’episodio Tutte le cose. Nello show, Dana è un medico patologo nonché agente speciale dell’FBI. Almeno inizialmente, salvo poi doversi ricredere per forza di cose, al contrario del suo collega Fox Mulder (David Duchovny), era molto scettica nei confronti dell’esistenza degli alieni e del soprannaturale in generale. Per questo ruolo (che ha rivestito in ben 207 episodi) l’attrice si è aggiudicata un Premio Emmy, un Golden Globe e 2 Screen Actors Guild Award.

Hannibal, Crisis, The Fall Caccia al serial killer ed American Gods

La Anderson, come detto, ha lavorato come co-protagonista anche in diverse altre serie televisive di successo, tra cui:

Hannibal. Tra il 2013 ed il 2015, prima come personaggio ricorrente nelle prime due stagioni e poi come regular nella terza, ha interpretato per 22 episodi il ruolo di Bedelia Du Maurier, la psichiatra dell’inquietante Hannibal Lecter (Mads Mikkelsen) che interromperà le loro sedute all’inizio della seconda stagione. Per la sua interpretazione Gillian nel 2016 è stata anche candidata al Saturn Award come “Miglior attrice non protagonista”.

Crisis. Nella prima ed unica stagione di questa sfortunata serie del 2014 composta da 13 soli episodi, ha vestito i panni di Meg Fitch, CEO di una multinazionale e sorella della protagonista Susie Dunn.

The Fall – Caccia al serial killer. La serie britannica, prodotta dal 2013 al 2016 e composta da 3 stagioni e 17 episodi totali, ha visto Gillian interpretare la protagonista Stella Gibson, sovrintendente della polizia a caccia dell’altro protagonista, il serial killer Paul Spector (interpretato da Jamie Dornan). La serie è stata molto acclamata per la sua grande qualità,
e ad oggi, sebbene la Anderson abbia dato la sua disponibilità, non ci sono notizie circa una possibile quarta stagione.

American Gods. Nel 2017 l’attrice ha interpretato Media, uno dei nuovi Dei, nella prima stagione della serie basata sull’omonimo romanzo scritto da Neil Gaiman. Media è la Dea dei mass media, dei social network e dell’intrattenimento, maestra della manipolazione e portavoce dei Nuovi Dei.

Infine Gillian è stata anche spesso e volentieri impegnata a recitare in miniserie televisive, tra le quali ricordiamo: Bleak House (2005, 14 puntate), Any Human Heart (2010, 3 puntate), Moby Dick (2011, 2 puntate), Grandi speranze (regia di Brian Kirk, 2011, 3 puntate) e Guerra e pace (2016, 6 puntate).

Il cinema

Nella carriera cinematografica dell’attrice, oltre ai già citati X-Files – Il film (Rob Bowman, 1998) ed X-Files – Voglio crederci (Chris Carter, 2008), la Anderson ha avuto ruoli principali in: Scherzi del cuore (Willard Carroll, 1998), La casa della gioia (Terence Davies, 2000), Closure – Vendetta a due (Dan Reed, 2007), Tradire è un’arte – Boogie Woogie (Duncan Ward, 2009), Doppio gioco (James Marsh, 2012), Mister Morgan (Sandra Nettelbeck, 2013), Il palazzo del Viceré (Gurinder Chadha, 2017), ed Interferenze (Ryan Eslinger, 2018).

E oggi?

Da quest’anno Gillian è la protagonista della serie Netflix Sex Education, rilasciata in tutto il mondo l’11 gennaio, composta da 8 episodi, e già rinnovata per una seconda stagione. Nella serie, accolta molto bene da pubblico e critica, la Anderson interpreta la Dottoressa Jean F. Milburn, la madre del protagonista Otis (Asa Butterfield), una rinomata sessuologa divorziata che frequenta diversi uomini senza impegni. Sempre nel gennaio 2019 è stato annunciato che interpreterà l’ex primo ministro britannico Margaret Thatcher nella quarta stagione Netflix The Crown e, da rinomata attrice teatrale, da febbraio di quest’anno interpreta Margo Channing nella produzione teatrale di All About Eve al Noël Coward Theatre.

Commenti