Carrie Fischer moriva tre anni fa

0
1319
Carrie Fischer moriva tre anni fa

Carrie Fisher è stata un’attrice e sceneggiatrice statunitense, famosa per il suo ruolo in Star Wars. Moriva tre anni fa.

Il personaggio di Leila

Nel 1977 interpretò il personaggio della Principessa Leila, nel classico della fantascienza di George Lucas Star Wars, con Mark Hamill, Harrison Ford, Peter Cushing e Alec Guinness. Riprese il ruolo della Principessa Leila ne L’Impero colpisce ancora e nell’ultimo film della trilogia Il ritorno dello Jedi.

Il successo di Star Wars

La saga di Guerre stellari fu un successo mondiale che la rese famosa in tutto il mondo. La Principessa Leila negli Stati Uniti divenne un trionfo del merchandising. La Kenner ha prodotto svariate action figure, diffusissime nei negozi di giocattoli, che ritraggono Carrie Fisher nei panni del personaggio in più versioni. Ha spesso scherzato sul fatto che a divenire famosa non è stata lei, ma la Principessa Leila, che il caso aveva fatto somigliare a Carrie.

I problemi con la droga

Nei tardi anni settanta cadde nell’abuso di droga. Interpretò nuovamente la Principessa Leila nel film per la TV del 1978 The Star Wars Holiday Special, in cui le sue “performance” di attrice vennero rovinate da un evidente stato di dipendenza dalla droga. Il problema divenne di una tale importanza che fu quasi licenziata in tronco durante le riprese di The Blues Brothers poiché l’abuso di droghe e alcol l’aveva resa incapace di riuscire a portare a termine una singola scena. Presa consapevolezza della situazione, decise di curarsi e si iscrisse alla Narcotics Anonymous e all’Alcolisti Anonimi. Le fu diagnosticato il disturbo bipolare dell’umore all’età di 24 anni, ma non fu in grado di accettare la diagnosi fino a quando all’età di 28 anni finì in overdose. Accettò definitivamente la malattia nel 1987 dopo un esaurimento nervoso.

La morte

Il 23 dicembre 2016, durante un volo transatlantico da Londra a Los Angeles, fu colpita da un infarto che le provocò un arresto cardiaco a 15 minuti dall’atterraggio. Una volta a terra, fu ricoverata al Ronald Reagan UCLA Medical Center di Los Angeles, dove i medici riuscirono a stabilizzare le sue condizioni. Benché avesse mostrato segni di miglioramento, morì il 27 dicembre successivo, all’età di 60 anni. Il giorno dopo, durante l’organizzazione del suo funerale, la madre Debbie Reynolds morì a causa di un ictus poche ore dopo in ospedale. Le sue ultime parole furono: “Voglio solo stare con Carrie”.

Commenti