Caravan: il cortometraggio per l’album IRA

0
359
Caravan:

Il 14 maggio uscirà IRA, l’album di IOsonouncane. Per celebrare e introdurre il disco, la Nexo Digital ha pensato a un cortometraggio: Caravan.

Cos’è Caravan?

Caravan è un cortometraggio che introdurrà nato dalla collaborazione fra IOsonouncane e i registi Alberto Gottardo e Francesca Sironi. Il film è visibile da ieri su Nexo+ e racconta un momento specifico nel lungo percorso di lavorazione del disco. Le immagini che compongono le sequenze mostrano le sessioni di registrazione dell’album, filmate nel corso di due anni. Questo album rappresenta traguardo per IOsonounacane, che arriva a questo punto dopo una lunga gavetta. Il cantautore di origini sarde comincia nel 2000 questa sua passione a tempo indeterminato, che vede un primo EP dal titolo “Risvegli” nel 2005.

Caravan: gli inizi di IOsonouncane

Prima che Caravan mostrasse le peculiarità del cantautore sardo, IOsonouncane produce un EP con gli Adharma, gruppo del quale faceva parte. Il progetto IOsonouncane nasce nel gennaio 2008. Esce poi su MySpace una raccolta di 6 tracce che finiranno sul primo album del cantautore. La fruibilità dei brani è utile all’artista per farsi conoscere dal pubblico. Dopo due anni dal lancio di questi sei brani, IOsonouncane entra in sala di registrazione e incide il suo album d’esordio: la macarena su Roma. Il disco propone musica d’autore, con influenze evidenti di autori come Battisti e Dalla, su uno sfondo dominato dalla chitarra acustica.

Un esordio col botto

I testi di IOsonouncane sono provocatori e taglienti. I temi dominanti sono l’attualità, la precarietà, la disinformazione, il razzismo e la disparità sociale. Il cantautore ne parla con ironia e, nello stesso tempo, in maniera cinica e violenta. L’album d’esordio è un successo: la critica lo acclama e vince il premio “Fuori dal Mucchio”. Viene anche inserito tra i finalisti del Premio Tenco, nella categoria “miglior opera prima” del 2011.

Commenti