Cannes: Sean Penn contro Donald Trump

L’attore parla del suo impegno no profit per aiutare le comunità disagiate

0
203
Cannes: Sean Penn

Sean Penn al festival di Cannes ha lanciato un duro attacco contro l’ex presidente americano Donald Trump. Secondo l’attore, l’amministrazione Trump ha completamente trascurato le comunità più disagiate e ha gestito la crisi sanitaria in modo osceno. Penn è da anni un attivista. Ha fondato un’organizzazione no profit “CORE”, che ha offerto il suo aiuto durante la pandemia, contribuendo a test, vaccinazioni e molto altro.

Cannes: cosa ha detto Sean Penn?

Sean Penn, presentando al festival di Cannes Flag Day di cui è regista e interprete insieme alla figlia Dylan, ha parlato dei temi a lui più cari. L’attore, che si è presentato con la mascherina con la scritta CORE (Community Organised Relief Effort), la sua organizzazione no profit, ha espresso parole forti sulla gestione della crisi sanitaria da parte dell’amministrazione Trump. Penn ha affermato: “Siamo stati – non solo come paese, ma come mondo – delusi e apertamente trascurati, disinformati da Trump, è stata un’amministrazione oscena, la sua politica sul Covid sembrava fatta apposta contro le comunità disagiate. Con la nuova presidenza Biden le cose sembrano migliorare, come il sole che sorge, siamo in una fase di transizione”. Ha poi aggiunto: “Non c’è stato alcuno sforzo di integrità da parte del governo federale fino a quando l’amministrazione Trump non se ne è andata“.

Attivista da anni

Sean Penn è attivista da molto tempo, sin dagli anni del terremoto di Haiti e dell’uragano Katrina. Con la sua no profit CORE, Penn durante la pandemia di coronavirus ha aiutato Los Angeles e non solo, portando ogni genere di aiuto e contribuendo a test e vaccinazioni.  


Leggi anche: Flag Day: per Sean Penn e una questione di famiglia

Commenti