Campagna #SayHi: La Rai con Rai Ragazzi unisce i giovani

Dal 12 novembre bambini e ragazzi di diversi paesi nel mondo uniranno le loro vite in un unico corpo, grazie ad una danza simultanea decisa a promuovere l'amicizia e l'inclusione.

0
624
Campagna #SayHi

Campagna #SayHi, un obiettivo con sfondo luminoso. La Rai unisce i giovani di tutto il mondo grazie ad una nuova campagna. Dal 12 novembre bambini e ragazzi di diversi paesi nel mondo uniranno le loro vite in un unico corpo, grazie ad una danza simultanea decisa a promuovere l’amicizia e l’inclusione. Una danza che promuova la gentilezza sociale tra i giovani di oggi, grazie alla campagna #SayHi, un’iniziativa delle tv pubbliche europee (EBU) a cui aderisce anche la giapponese NHK.

Campagna #SayHi, un obiettivo con sfondo luminoso. La Rai unisce i giovani di tutto il mondo grazie ad una nuova campagna. Dal 12 novembre bambini e ragazzi di diversi paesi nel mondo uniranno le loro vite in un unico corpo. La stessa coreografia, la stessa canzone adattata in più lingue, interpretata da bambini e ragazzi nello stesso giorno e con lo stesso obiettivo: mostrare una generazione che crede nell’amicizia, nel fare conoscenza con gli altri, nel non lasciare nessuno da parte.

Campagna #SayHi: Quante le emittenti?

Il coordinamento viene eseguito dalla EBU, sono 13 le emittenti di paesi convolti, partecipando alla scelta del tema e dello slogan: Say Hi!, ovvero ‘Dì Ciao’, saluta il tuo amico, la tua amica, prova a cantare e danzare insieme. Canzoni e coreografia vengono prodotte dalla NRK norvegese, la grafica dalla VRT del Belgio. L’edizione italiana è stata curata da Rai Ragazzi. Come rispetto verso i metodi della pandemia, all’interno della coreografia saranno rispettati i distanziamenti, ogni paese rispettando i metodi identificativi. La data scelta è il 12 novembre, a partire dalle 12:00.
In Italia è Rai Gulp a lanciare l’iniziativa attraverso il programma ”La Banda dei FuoriClasse” e il magazine #Explorandom.


Sui profili social di Rai Gulp la campagna è già partita, con la pubblicazione di materiali realizzati ad hoc da ragazzi di tutta Italia, già testimonial della trasmissione #Explorers, tra cui Le Giorgie di Milano, I Mini Raptor di Civitavecchia, Elena Salvatore di Nola, Tommy Miglietta di Lecce, Margherita Borsoi di Treviso, Giuseppe Bertolotti di Catanzaro, i ballerini di tip tap della scuola  ”Danza Dogi” di Como e I Blackout di Ragusa, che hanno inciso la versione italiana del brano musicale. Oltre alla RAI, l’elenco delle emittenti partecipanti vede: NRK (Norvegia), VRT (Belgio); Kika / ZDF (Germania); RTVE (Spagna), ORF (Austria); CR (Repubblica Ceca); GPB (Georgia); MTVA (Ungheria); RTK (Kosovo); LRT (Lituania); RTVSLO (Slovenia) e NHK (Giappone).

Responsabile settore ”Young Audiences” dell’EBU


Madiana Asseraf-Jacob, Responsabile del settore ”Young Audiences” dell’EBU, dichiara: ”In questi tempi preoccupanti di crescenti restrizioni sociali e isolamento, è fondamentale che i bambini si sentano supportati e siano anche incoraggiati a sostenersi a vicenda. La campagna #SayHi riunisce i bambini e celebra la diversità, sottolinea l’importanza dell’inclusione e si concentra sulla semplice gioia dell’amicizia”.

Responsabile canale pubblico norvegese NRK Super


Hildri Gulliksen, responsabile del canale pubblico norvegese NRK Super, dichiara: ”La NRK è entusiasta di vedere come il messaggio semplice e importante Say hi!, Saluta!, ora viaggia in tutta Europa e in Giappone. Nonostante tutti gli sforzi che genitori e professionisti fanno per prevenire il bullismo e l’esclusione, sappiamo che molti bambini si sentono soli e sentono la mancanza di amici. Lo scopo della campagna è creare una compagnia positiva che includa tutti e che riduca la sensazione di solitudine dei bambini”.

Luca Milano, Direttore Rai Ragazzi


Secondo Luca Milano, Direttore di Rai Ragazzi: ”Speravamo tutti, nei vari Paesi, di trovarci a novembre in una situazione migliore sul fronte della pandemia. Ma anche e soprattutto in questi momenti di difficoltà l’iniziativa SayHi è importante, per trasmettere fiducia e forza ai ragazzi e alle ragazze, lottare contro la sensazione di isolamento e far sentire la vitalità di una generazione che insieme saprà superare anche questa prova”.


Rai Movie canale 24: “Molly’s Game”


Io sono Babbo Natale, l’ultimo film di Gigi Proietti, in uscita a dicembre. Trailer




 

Commenti