Camila Cabello – Romance | Recensione Album

"Romance" è il nuovo album di Camila Cabello, secondo progetto della popstar dopo la fine della sua esperienza con le Fifth Harmony. Include la hit Senorita

0
1029

Come già accaduto con il suo primo album da solista “Camila”, l’ex Fifth Harmony Camila Cabello ha pubblicato il suo secondo sforzo discografico “Romance” nel periodo immediatamente successivo a quello di massimo successo di un suo brano. Ai tempi si trattava del suo primo vero successo da lead artist “Havana”, oggi si tratta della sua seconda collaborazione con Shawn Mendes “Senorita”, ma la formula non cambia: gli album di Camila Cabello escono sempre sotto la buona stella di una hit planetaria. Basterà questo per avere la certezza di aver confezionato un disco forte? Scopriamolo insieme.

Cosi come accaduto anche dopo la latineggiante “Havana”, l’avere “Senorita” come punto di partenza non spinge Camila verso un facile mood latino anche per il resto del progetto: anche “Romance” è quindi un classico progetto da popstar statunitense, un album ricco di tracce che funzionano ma nel contempo prive di un particolare spessore che le definisca chiaramente come canzoni di Camila Cabello. Si tratta perlopiù di brani buoni ma abbastanza anonimi, che risultano molto buoni con la voce di Camila ma che si sarebbero adattati molto bene anche ad altri strumenti. Si tratta dunque di un disco buono ma non eccelso, più o meno in linea con il livello del precedente.

Come iin “Camila”, anche “Romance” presenta alti e bassi: brani potenti ed in cui la voce di Camila mostra le sue parti migliori, nonché una buona intensità interpretativa, si alternano invece a tracce in cui la voce della Cabello si spinge in parti del registro in cui diventa estremamente fastidiosa, e guasta dunque la buona riuscita di un pezzo evidentemente adatto a voci più limpide. C’è comunque da dire che questa seconda categoria di tracce risulta una ristretta minoranza in un progetto come questo, che in buona misura risulta cucito bene sulla pelle di Camila: se in “Camila” nulla raggiungeva il livello di “Havana”, qui molte tracce si spingono ben oltre quello di “Senorita”.

In definitiva, “Romance” e la stessa Camila Cabello non sono certo il meglio che il pop americano possa mai offrire, ma sicuramente non sono nemmeno il peggio. Un album come questo può essere tranquillamente ascoltato in tanti momenti per rilassarsi e far svagare la mente, ed il lavoro interpretativo che viene eseguito dalla Cabello è sicuramente soddisfacente. Di seguito l’audio di “Romance”, mentre potete cliccare qui per avere qualche info in più sul concerto che Camila terrà prossimamente a Milano.

Commenti