Buon compleanno a Mariah Carey

la famosa cantante festeggia il suo compleanno

0
176

Con la sua voce inconfondibile è una delle cantanti più amate a livello mondiale, un’icona di stile, un’autentica diva oggi 27 marzo Mariah Carey festeggia il suo compleanno.

Nata a Huntington, New York, il 27 marzo 1970, da padre afro-venezuelano e madre irlandese-americana, l’abilità musicale di Mariah Carey era evidente fin dalla tenera età. A 15 anni, si trovava sul circuito dei club di New York, dove si esibiva dal vivo nei locali della città.

Un piccolo ma grande passo all’interno del mondo musicale è stato grazie ad un lavoro che Mariah ha avuto con Brenda K Starr come cantante di supporto. Fu Brenda K Starr a presentare Mariah Carey a Tommy Mottola, presidente della Columbia Records. In un mese, Tommy Mottola fece firmare a Mariah Carey un contratto discografico. Qualche anno dopo le diede un anello di fidanzamento e si sposarono nel 1993.

Il suo album di debutto, Mariah Carey, raggiunse la vetta della Billboard 200, vi rimase per 11 settimane e piazzò quattro singoli alla posizione numero uno e vinse due premi ai Grammy. Mariah Carey divenne quindi l’unica artista in assoluto a far raggiungere i primi cinque singoli al numero uno – da Vision of Love a Emotions. Seguirono altri album di successo, con Emotions, Music Box e Daydream che portarono la sua carriera a nuovi importanti riconoscimenti.

Le cose sono leggermente peggiorate per l’artista al ritorno da un tour mondiale a metà degli anni ’90 per un questione legale riguardante la custodia di sua nipote. Da li a poco Mariah divorziò dal marito Tommy Mottola.

Tuttavia, la sua carriera ha ripreso slancio con l’uscita del suo album di grande successo Butterfly nel 1997. Quattro anni dopo, dopo aver ricevuto il World Music Award come artista femminile più venduto del Millennio, Mariah Carey ha lasciato la Columbia Records for Virgin dove ha prodotto la colonna sonora del film Glitter. Sia l’album che il film non hanno avuto il successo che si aspettava.A seguito di questa delusione, la casa discografica sciolse il contratto con Mariah.

Nel 2005 è la volta di “The Emancipation of Mimi” che divenne l’album più venduto dell’anno negli Stati Uniti e vinse tre premi Grammy. Da allora ha pubblicato altri cinque album ed ha piazzato 19 successi che hanno raggiunto la posizione numero uno nella classifica Billboard.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here