Bob Marley: i migliori brani secondo il Guardian

0
885

Bob Marley è uno di quei rari esempi di musicista che rappresenta un genere di riferimento. Lui è il reggaeton sono una cosa sola, e a distanza di anni dalla scomparsa quest’asserzione si è rafforzata sempre di più. Tanto che possono essere considerati sinonimi. La sua influenza, inoltre, non è solo ascrivibile al mondo del reggaeton, ma ha toccato anche altri generi. A dimostrazione che i geni musicali vanno oltre, non possono assolutamente essere inseriti in un unico perimetro artistico.

Ma se volessimo comporre una cassifica delle sue migliori canzoni, quali sarebbero quelle da inserire assolutamente? Quelle da isola deserta, insomma. L’impresa è di un certo livello, ma il quotidiano The Guardian ci prova, stilando una corposa classifica dei più grandi successi di musicista di Nine Mile, Giamaica.

Quali sono le 30 canzoni migliori di Bob Marley? L’opinione del Guardian

Ecco le trenta canzoni scelte dal quotidiano britannico :

  • Rude Boy (1965)
  • Selasse is the Chapel (1968)
  • Punky Reggae Party (1977)
  • Natural Mystic (1977)
  • Concrete Jungle (1973)
  • Could You Be Loved? (1980)
  • Caution (1971)
  • Johnny Was (1976)
  • Smile Jamaica (1976)
  • Freedom Time (1966)
  • War (1976)
  • One Love/People Get Ready (1977)
  • Small Axe (1973)
  • Soul Rebel (1970)
  • Top Rankin’ (1979)
  • Sun Is Shining (1971)
  • Jamming (1977)
  • Them Belly Full (But We Hungry) (1974)
  • Duppy Conqueror (1970)
  • Lively Up Yourself (1974)
  • Exodus (1977)
  • Slave Driver (1973)
  • Turn Your Lights Down Low (1977)
  • I Shot the Sheriff (1973)
  • Is This Love? (1978)
  • Trenchtown Rock (1971)
  • Redemption Song (1980)
  • Stir It Up (1973)
  • Get Up Stand Up (1973)
  • No Woman No Cry (1975)

Skip Marley feat. H.E.R. – Slow Down | nuovo singolo e video

Johnny Nash ci lascia un grande del reggae

Commenti