BBC banna canzoni considerate “troppo pericolose”

0
948

Dopo quasi 100 anni di attività BBC banna alcune canzoni che considera “troppo pericolose”, tra cui “God Save The Queen”.

La serie di motivi per cui le canzoni sono state censurate rivela come le controversie riguardanti la cultura giovanile siano cambiate notevolmente nel corso dei decenni.

Deep In The Heart Of Texas, Bing Crosby

Motivo: troppo “sbarazzina”

Nel 1942, nel mezzo della seconda guerra mondiale, erano molte le canzoni messe al banco. Soprattutto quelle che avrebbero suscitato le emozioni sbagliate negli ascoltatori. Deep In The Heart Of Texas è stato giudicato così disinvolto da essere stato bandito dalle onde radio nel caso in cui gli operai abbattessero i loro strumenti per applaudire insieme alla canzone.

Un’altra canzone di Crosby, I’ll Be Home For Christmas, non era consentita perché i testi sdolcinati potevano abbassare il morale. “Abbiamo recentemente adottato una politica di esclusione dal sentimentalismo malaticcio che, in particolare quando cantata da alcuni vocalist, può diventare nauseabonda e per niente in sintonia con ciò che sentiamo essere il bisogno del pubblico in questo nazione.”

Hold My Hand, Don Cornell

Motivo: riferimenti religiosi

In superficie è una canzone abbastanza innocua. Il testo fa riferimento ad un bacio e una stretta di mano. La BBC ha trovato questa frase poco opportuna: “Quindi questo è il regno dei cieli / Quindi questa è la dolce terra promessa”. Si tratta di una relazione talmente bella da eguagliare il Paradiso stesso?

Monster Mash, Bobby Pickett

Motivo: troppo “morbosa”

Nel 1962 la BBC la dichiara “troppo morbosa” e la bandisce dalle onde radio per 11 anni. Il singolo di Pickett viene autorizzato a tornare in radio nel 1973 e diventa subito un successo nella Top 5.

Il primo (e forse ultimo) concerto dei Kiss a Cracovia

Leader Of The Pack, The Shangri Las

Motivo: riferimenti alla morte

E’ un inno all’amore, alle motociclette e alle morti per le strade. Soprattutto quest’ultimo punto che ha spinto la BBC a bandirla. Sono troppi i riferimenti espliciti alla morte adolescenziale. Tuttavia, c’è stata un’occasione in cui i censori sono stati contrastati. Nel 1964 una trasmissione dal vivo di un’esibizione di coro alla cappella della Keele University venne disturbata. In sottofondo suonava Leader Of The Pack. Uno studente aveva piazzato un giradischi dietro le quinte come una burla.

Lola, The Kinks

Motivo: pubblicità

Ci sono molti modi per far sì che un disco sia bandito dalle onde radio. Vengono in mente riferimenti alle droghe, bestemmie e contenuti sessuali grafici. Lola parla di un personaggio che “camminava come una donna ma parlava come un uomo”. Per la BBC, il controllo dei nomi di Coca-Cola nei testi era molto più preoccupante. La canzone è stata bandita fino a quando la band ha registrato nuovamente la canzone sostituendo “Coca-Cola” con la “ciliegia cola”.

Give Ireland Back To The Irish, Wings

Motivo: contenuti politici

Le uccisioni in Irlanda del Nord nel 1972 scioccarono la nazione. Le truppe britanniche aprirono il fuoco e uccisero 13 manifestanti. Paul McCartney e la moglie Linda furono tra quelli che rimasero a bocca aperta. Due giorni dopo i Wings registrarono la canzone ad Abbey Road e la pubblicarono come loro primo singolo. La BBC ha vietato che fosse “inadatta alla trasmissione” a causa della sua natura politica.

God Save The Queen, Sex Pistols

Motivo: visione antimonarchica

Il secondo singolo dei Sex Pistols uscì nel 1977, l’anno del Giubileo d’argento della Regina. La BBC, in una dimostrazione di tradizionalismo, ha bandito la canzone, in parte per la descrizione di Sua Maestà sia come “fascista” che disumana. Nonostante il divieto, si suppone che abbia superato il record ufficiale di quella settimana. Dopo è finita al secondo posto nella classifica dei singoli.

Six Months In A Leaky Boat, Split Enz

Motivo: guerra delle Falkland

La canzone è stata ispirata dai lunghi viaggi di scoperta che hanno portato alla colonizzazione di Australia e Nuova Zelanda. Possiamo considerarla innocua? Non quando la Royal Navy stava navigando in tutto il mondo per combattere una guerra. La menzione di “barche che perdono” è stata ritenuta inappropriata quando la flotta era sotto la minaccia di un attacco aereo.

Killing An Arab, The Cure/Atomic, Blondie

Motivo: guerra del Golfo

Un’altra l’espulsione temporanea di canzoni dalle onde radio arriva un decennio dopo. Non meno di 67 canzoni sono state eliminate dalle classifiche perchè viste di cattivo gusto. Nel caso di Blondie l'”atomica” del titolo era un’allusione alla guerra nucleare.

Ebeneezer Goode, The Shamen

Motivo: riferimenti alla droga

Quando Ebeneezer Goode fu pubblicata nel 1993 anche la BBC riuscì a individuare il riferimento all’ecstasy. Alla fine attenuarono il divieto, probabilmente perché si trovò in cima alle classifiche per quattro settimane.

Fairytale of New York, The Pogues featuring Kirsty MacColl

Motivo: linguaggio omofobico

Rimane probabilmente la più grande canzone natalizia mai scritta. Nel 2007 l’uso di le parole “faggot” e “slut” hanno improvvisamente turbato la BBC. Modificò la canzone rimuovendo le parole offensive. Ci fu un putiferio generale e la censura fu rapidamente annullata.

Ding Dong the Witch is Dead, The Wizard of Oz Film Cast

Motivo: mancanza di rispetto nei confronti dei defunti

Dopo la morte di Margaret Thatcher gli oppositori hanno fatto una campagna per portare la canzone del film Wizard of Oz in cima alle classifiche musicali del Regno Unito. La canzone non è stata riprodotta sulla BBC, ma il fatto che sia arrivata al numero due ha significato che la BBC avrebbe dovuto riprodurlo sul suo spettacolo di carte musicali. Radio 1 ha suonato un breve estratto della canzone in un breve notiziario durante lo show grafico, che poi ha spiegato al pubblico perché la canzone era in cima alle classifiche .

Commenti