Anima Fragile, il singolo di Cioffi

0
329
cioffi anima fragile

Da ieri venerdì 29 maggio, il singolo ANIMA FRAGILE del cantautore salentino CIOFFI è in rotazione sulle radio e nei digital store.

Di chi parla Anima Fragile

Con “Anima fragile” cerco di parlare e rivolgermi ai ragazzi, ai miei coetanei ai giovani della mia generazione. Quelli che definisco come i ragazzi della gente. Noi, anime fragili: dei ragazzi forti e consapevoli dei loro mezzi ma allo stesso tempo, pieni di bisogni e di incertezze. Ci troviamo ad affrontare i dilemmi sul senso della vita stessa, su ciò che ci riserva il destino, cercando di dare un senso a tutto ciò che ci capita e ci circonda – racconta Cioffi.

A noi, dei ‘bambini ormai già grandi’ – continua sempre CIOFFI – ci piace godere della bellezza delle piccole cose e di tutti i colori del mondo e le su sfumature. Il nostro unico scopo e augurio è che ogni ragazzo possa realizzare i propri piccoli grandi sogni, che nella canzone immagino con la figura di un tramonto. Non importa quanta strada dovremo percorrere e quanti ostacoli dovremo superare in questo ‘viaggio andata senza ritorno’, dall’alto della nostra vittoria la vista sara stupenda, e ci godremo il tramonto più bello di sempre”.

Un testo per le nuove generazioni

Cioffi scrive per parlare con la sua generazione, quella degli anni ’90, quelli nati come lui intorno al 1996. E’ un testo che descrive da un lato come la gente li vede, dall’altro come si sentono, cosa desiderano. Ha una musica dolce, lenta. Siamo talmente abituati a sentir parlare della generazione di giovani come di persone senza sogni e senza obiettivi, che ad ascoltare le parole di questa canzone sembra di sentir parlare di una generazione passata. Segno che, in fondo, tutti i giovani sono uguali, con le loro passioni, i loro sogni, i loro desideri, e il modo spesso sbagliato di essere giudicati dalle generazioni precedenti.

Testo Anima Fragile

La vita è bella m’hanno detto
e ho fatto i conti con noi stessi
fogli di quaderni scritti
cancellati mille volte
il tempo è trovarti un senso
voi ragazzi del millennio
tra bisogni ed incertezze
e la paura di sognare
la vita passa m’hannod etto
siamo rimasti lì ad aspettarla
cambi di stagione e foglie
ma lei non arriva mai

Carte prenderete forma
voi ragazzi del ‘21
santi e angeli di giorni
ma poi diavoli di notte
quelle notti in quella strada
sembra lì apposta per te
fermi a guardare il cielo
domandandoci perché
Le promesse fatte ai tuoi
quella persona che ormai è tardi
che poi in fondo diamo noi
dei bambini ormai già grandi
E poi sarà
domani un giorno
e crescerai anche tu
Un viaggio andata senza ritorno
un treno I tuoi capelli e le tue Chesterfield blu
M’hanno detto che più strada fai
più fossi prendi
Ma se resti a casa sai
quanti tramonti perdi
aspettali anche tu
anima fragile

La vita è un attimo che passa
un momento tra la gente
non rincorrerla che tanto
verrà lei a cercare te
siete solo frasi fatte
voi ragazzi del ‘21
ma guardateci più a fondo
e dentro troverai poesia
quelle notti in cui sognare
costa solo la metà
tra bisogno ed incertezze
chiedersi quel che sarà
che poi forse lì a quel bar
c’è ancora Biagio sulla porta
accanto a Vasco e Ligabue
questa notte è ancora nostra

E poi sarà
Domani un giorno
e crescerai anche tu
un viaggio andata senza ritorno
un treno I tuoi capelli e le tue Chesterfiled Blu

M’hanno detto che più strada fai
più fossi prendi
Ma se resti a casa sai
quanti tramonti perdi
aspettali anche tu
anima fragile

Io e te
io e te
Io e te
e poi sarà
domani un giorno
e crescerai anche tu
un viaggio andata senza ritorno
un treno I tuoi capelli e le tue Chesterfiled Blu

M’hanno detto che più strada fai
più fossi prendi
Ma se resti a casa sai
quanti tramonti perdi
aspettali anche tu
anima fragile

Io e te
Io e te
Io e te

Commenti