Angelina Jolie torna alla regia nel suo nuovo film ”Unreasonable Behaviour”

0
475
Angelina Jolie torna alla regia

L’abbiamo conosciuta in vesti diverse. Dalla giovane ribelle di ”Ragazze Interrotte”, passando attraverso la sexy eroina di ‘‘Tomb Rider”, la madre devastata dalla scomparsa del figlio in ”Changeling – una storia vera”, fino ad arrivare alla cattiva Malefica nel film ”Maleficent”. Ma Angelina Jolie non è solo una delle attrici più amate e stimate del panorama mondiale, è anche una regista di indiscusso talento. Eccola quindi tornare dietro alla macchina da presa nel film ”Unreasonable Behaviour”. Prodotto ed interpretato, tra gli altri, anche dall’attore Tom Hardy.

Come è nata l’idea per Angelina Jolie di tornare dietro alla macchina da presa?


L’ultimo lavoro della attrice in qualità di regista risale al 2017, anno in cui ha diretto ”Per primo hanno ucciso mio padre”. Film per il quale è stato il figlio Maddox ad ispirarla. Oggi, dopo quattro anni, torna a rivestire quel ruolo. La Jolie ha infatti ufficializzato di essere pronta a sedersi nuovamente sulla sedia del ”Film director” con queste parole: ‘‘Sono onorata nell’avere l’opportunità di trasformare la vita di Don McCullin in un film. Sono rimasta affascinata dalla sua combinazione unica di coraggio e umanità, dal suo totale impegno nel catturare la verità della guerra e dalla sua empatia e rispetto per chi soffre a causa delle conseguenze dei conflitti”. Ha poi continuato dicendo di voler realizzare ”un film che sia intransigente come le fotografie di Don, una pellicola sulle persone straordinarie e sugli eventi di cui è stato testimone, sull’ascesa e la fine di un’epoca unica nel giornalismo”.

La trama del film, la vita di Don McCullin e le sue parole

La pellicola è incentrata sul fotografo di guerra Don McCullin. Il film sarà un racconto della vita del fotoreporter britannico particolarmente noto per i suoi reportage di guerra e per le sue immagini sui conflitti urbani. È noto l’evento che racconta come nel 1968 la sua fotocamera Nikon fermò un proiettile che stava per colpirlo. Queste le parole di McCullin ”quando ha scoperto che a dirigere la biografia sulla sua vita sarebbe stata Angelina Jolie ”Avendo visto l’ultimo film di Angelina sulla Cambogia (e avendo trascorso molto tempo durante la guerra in quella zona), sono rimasto davvero colpito dal modo in cui ha realizzato una rappresentazione potente e accurata di quel luogo e di quell’epoca. Mi sento in mani sicure, capaci e professionali“.

Angelina Jolie la donna oltre l’attrice

Tutti conosciamo la bella attrice dagli occhi di ghiaccio che da anni illumina il grande schermo. Ma non tutti conoscono l’enorme umanità e impegno sociale che caratterizzano la donna che sta dietro ai personaggi. Solo per citare alcuni dei suoi riconoscimenti l’attrice è stata nominata Ambasciatrice di Buona Volontà dall’ UNHCR nel 2001, per la sua devozione e interesse nella lotta contro la povertà. Ha poi compiuto diversi viaggi per le Nazioni Unite visitando campi profughi e contribuendo con importanti donazioni. Angelina Jolie ha anche puntato un riflettore su quelle crude realtà, l’attrice ha infatti girato uno speciale su MTV, ”The Diary Of Angelina Jolie & Dr. Jeffrey Sachs in Africa”, per promuovere le cause umanitarie. Nel 2006 ha poi annunciato la creazione della Jolie/Pitt Foundation finanziando organizzazioni come Global Action for Children e Medici senza frontiere. Nel 2003, per le sue opere umanitarie, si è guadagnata il premio Citizen of the World Award. Mentre nel 2007 ha ricevuto il Freedom Award. Nel 2013 ha infine ricevuto il Premio umanitario Jean Hersholt. Nel 2013 ha fatto una visita a sorpresa alla riunione del G8 di Londra, dove ha tenuto un discorso contro gli stupri sulle donne nelle zone di guerra.

Commenti