Alex Catania: il video del singolo “Comunque”

0
594
Alex Catania: il video del singolo

In una situazione sociale non semplice e delicata, esce fuori “Comunque”, il nuovo singolo del torinese Alex Catania. Guarda il video!

Alex Catania è un ventisettenne musicista, produttore e insegnante di pianoforte di Nichelino.

Il singolo “Comunque”

Parlando del nuovo singolo “Comunque”, Alex Catania afferma:

“Non è una semplice canzone, ma un progetto di un team forte. L’idea del brano nasce in un pomeriggio di settembre, come dice la canzone, pensando a quanto per noi sia sempre così scontato il tempo e abbiamo sempre la tendenza a rimandare ogni cosa. Ma non possiamo avere la certezza di una seconda possibilità, perciò non appena sentiamo dentro di noi la necessità di andare verso ciò che più vogliamo, dobbiamo prendere in mano la nostra vita, senza ripetere ogni volta “Comunque poi lo faccio…”.

Per quanto riguarda il video, Alex ci spiega:

“Oltre alla canzone, c’è l’idea, fondamentale, di affiancare alla musica le immagini che diventano un tutt’uno al momento dell’ascolto. Curando la regia e sceneggiatura insieme a Stefano e Roberta, si è voluto dare con la sensazione uditiva, anche quella visiva guardando letteralmente il pezzo in ogni sua singola frase.”

I ringraziamenti

Per la realizzazione del brano e del video, Alex Catania desidera fare alcuni ringraziamenti:

“Un forte ringraziamento va a tutti gli amici, colleghi e parenti che mi hanno sostenuto in questo progetto e che con me ci hanno creduto fino in fondo. In particolare alla scuola Upstage Musiclab di Grugliasco, in cui insegno pianoforte, per l’enorme disponibilità, gentilezza e professionalità che li contraddistingue. Agli Arca Studios di Torino, per la location del video e all’Ayr Studio, in cui ho registrato e prodotto la voce del brano.

Al Narratore Urbano, cantautore giovanissimo di Torino, per la bellissima parte narrata, da lui stesso interpretata. A Mattia Casabona, insegnante di canto e vocal coach, che mi accompagnato dall’inizio del progetto, spingendomi a fare sempre di più.

A Giulio Arfinengo, compagno di mille battaglie musicali da 6 anni a questa parte con cui ho condiviso bellissimi e brutti momenti sopra e sotto il palco. A Luca Carlone, bassista a tutto tondo, da subito entusiasta del progetto, capace di contagiare anche le cose inanimate.

A Stefano Priola, amico, fratello, un professionista del videomaking e un problem solver, colui che ha realizzato la copertina del singolo e del disco. Un ringraziamento enorme per tutto l’impegno, la passione e la grande pazienza. A Roberta Rustico, l’unica donna del team, amica, sorella, che con la sua enorme forza, passione, intelligenza e straordinario entusiasmo ha fatto si che diventasse la protagonista indiscussa della canzone. Un ringraziamento gigante per aver creduto sin da subito in questo progetto.”

Il testo di “Comunque”

Ogni frammento è un piccolo foglio di carta in fiamme
Spazi vuoti, intercapedini coronate dal tempo
E fluisce come un bambino in preda alla smania
Di abbracciare questa piccola porzione di mondo
E non hai modo di afferrarlo
Perché il tempo di girare lo sguardo
E senti già l’incedere e lo sferragliare delle chiavi
Di un’auto usata da chissà chi
E il viale in cui stai calpestando foglie da qualche ora
È giunto al tramonto
In questo croccante pomeriggio di settembre

Comunque
Sei già sveglia davanti al tuo primo caffè
Comunque
Torneresti alla sera per sentirti leggera
Comunque sei qui
Comunque è così
Comunque ti tocca, ti vesti e vai via

Non serve a niente
Non senti mai niente
Hai sempre una scusa
Rimani a guardare
Continui a sognare
Vorresti cambiare

Comunque
Una parola persa, lacrime sulla faccia
Comunque
Il tuo credo, il tuo respiro, la tua vita
Comunque non vuoi
Comunque lo sai
Comunque sia, sia
Comunque sia

Non serve a niente
Non senti mai niente
Hai sempre una scusa
Ma non te ne andare
Non devi aspettare che arrivi la notte

Prendi quella mano che va
Sempre più su
Che ti porta via
Scalda la tua fragilità
Che resisterà
Sopra un’eterna follia
Corri verso la libertà
Non restare ferma
Muoviti ancora insieme al tempo che
Passa senza fare rumore
Ti devi girare
Non senti più urlare

Comunque
Comunque
Adesso te ne vai
Te ne vai
Adesso te ne vai
Te ne vai
Da sola te ne vai

Guarda il video di “Comunque”

Commenti