Accordo Sony: Spider-Man arriva finalmente su Disney+

Sony raggiunge maxi accordo con la Disney che prevederà la distribuzione dei suoi titoli sul servizio streaming della major

0
258
Accordo

E’ di poche ore fa la notizia della finalizzazione di un accordo tra Sony e Disney per la distribuzione dei loro nuovi titoli. Spider- Man & Co torneranno su Disney+ nel 2022 dopo la firma di un contratto pluriennale tra le due aziende. Ciò significa che i prossimi film sull’ Uomo Ragno, Venom e Morbius, dopo la distribuzione in sala, arriveranno sulla piattaforma. Tra le pellicole che la Disney distribuirà sul proprio servizio streaming ci saranno anche i franchise di Jumanji, Hotel Transilvania e Uncharted. L’accordo stipulato prevede che i titoli della finestra 2022-2026, potranno essere rilasciati su Disney+ dopo la loro permanenza al cinema. L’annuncio è arrivato a brevissima distanza dall’accordo che Sony ha siglato con Netflix per la distribuzione dei suoi titoli sulla celebre piattaforma, entro 18 mesi dall’ uscita in sala.

Un accordo che prevede solo film?

A rilasciare per prima la notizia è stato l’ Hollywood Reporter e al seguito le maggiori testate americane che hanno pubblicato il comunicato stampa ufficiale. Oltre a Spider- Man nell’accordo sono stati menzionati molti franchise e titoli non ancora arrivati in sala. Rientrano nel contratto stipulato anche diversi canali televisivi che si aggiungeranno alle emittenti del gruppo Disney. Infatti, attualmente sono disponibili su Disney+ la maggior parte dei programmi e prodotti dei canali “satellite” dell’azienda: ABC, Disney Channels, Freeform, FX e National Geographic. A queste emittenti si somma anche l’accordo di qualche tempo fa tra Sony e FX.

Sony

Spider-Man: una lotta per i diritti

Un pò un ritorno a casa per Spider- Man che da anni è diventato la scusa per continui scontri tra le due immense case di produzione. Sono anni ormai che la Disney convive con i continui capricci della Sony riguardo la distribuzione e la realizzazione su pellicole di quello che ormai è diventato l’eroe di punta del Marvel Cinematic Universe. Risale all’anno al 2019 l’ ultimo violento scontro tra le due major. Poco dopo l’ uscita nelle sale di Spider- Man: Far From Home venne alla luce un problema di carattere economico dell’accordo tra Sony e Marvel Studios riguardo i diritti di Spider-Man.

Per pochi giorni si respirò la possibilità che il personaggio fosse costretto ad abbandonare il Marvel Cinematic Universe. Alla fine di Settembre arrivò l’annuncio che fece tirare un sospiro di sollievo a tutti i fan MCU. L’accordo (prettamente economico) prevede che la casa di produzione di Kevin Feige finanzi il 25% di film avendo poi un successivo 25% di entrate mentre la Sony incassi il resto dei profitti. Nonostante il contratto impari, i Marvel Studios sembrano disposti a tutto pur di mantenere un minimo di autonomia sul personaggio. Una semplice mossa economica per far in modo che la Disney aumentasse l’offerta. Non ci resta che osservare i frutti di questo complesso accordo e aspettare l’ uscita di Spider-Man: No Way Home in arrivo al cinema a Dicembre 2021.

Commenti