Donizetti Opera 2020. I concerti del festival lirico di Bergamo

0
480
Donizetti Opera
Donizetti Opera

Per gli amanti della musica lirica, il comune di Bergamo e la Fondazione Teatro Donizetti presentano il programma del Donizetti Opera, 2020, festival internazionale, fiore all’occhiello della città. Qualche giorno fa a Milano, alla presenza tra gli altri del sindaco di Bergamo Giorgio Gori, dell’eclettico e appassionato direttore artistico del teatro Francesco Micheli e del direttore musicale Riccardo Frizza, sono state illustrate le opere scelte. La conferenza stampa è stata anche occasione per comunicare la riapertura del Teatro Donizetti, ancora in ristrutturazione. Gori ha anche sottolineato che Bergamo diventa ufficialmente la città di Gaetano Donizetti grande compositore di musica lirica del 1800.

Donizetti Opera
Francesco Micheli

Sono cinque i titoli d’opera che compongono la sesta edizione del Donizetti Opera, che si svolgerà dal 17 novembre al 6 dicembre. È un festival che negli anni ha riscosso sempre più successo, basti pensare che nell’ultima edizione si sono addirittura superate le 10.000 presenze, con un aumento del pubblico del 21% e il 53% di stranieri in  rapporto alla vendita di biglietti. Il Donizetti Opera vanta anche l’Oper!Award tedesco, miglior festival 2019, e una candidatura all’Opera Award inglese. A dicembre 2019 è stato anche approvato in Parlamento un emendamento che ha assegnato un contributo speciale annuo di un milione per il triennio 2020-2022, raddoppiando il precedente grazie alla valutazione dei risultati ottenuti dal festival nelle scorse edizioni.

Donizetti Opera

Donizetti Opera. Prossimi appuntamenti

Prima della Festival sono previsti due appuntamenti per approfondire in anteprima il programma del Donizetti Opera. Il primo avrà luogo la sera del 15 aprile al Teatro Sociale di Bergamo. Si tratta del Donizetti Revolution vol. 6 ovvero una serata con Micheli e il soprano Anais Mejias, che interpreterà alcuni momenti del nuovo festival accompagnato dal pianista Sem Cerritelli.  Il 5 settembre è la volta, al Teatro Donizetti e dintorni, del Donizetti Night, una serata di festa dedicata alla riapertura del nuovo teatro Donizetti dopo i restauri.

Il festival

L’inaugurazione del Donizetti Opera è fissata al 19 novembre al Teatro Donizetti, con Belisario, tragedia lirica in tre parti di Salvatore Cammarano per le musiche di Donizetti (prima esecuzione: Venezia, 1863). Sul palco del teatro si esibirà il grande Placido Domingo, con Simon Lim, Davinia Rodriguez, Annalisa Stroppa e Celso Albelo. Dirige lo stesso Frizza. L’orchestra e il coro sono del Teatro Regio di Torino, che coproduce il progetto. Belisario è in programma anche il 16 novembre.  

Donizetti Opera
Placido Domingo

La rassegna prosegue con La fille du régiment, opera comica in due atti di Jean -Francois- Alfred Bayard e Jules -Henri Vernoy de Saint Georges, musiche di Donizetti. L’opera è stata presentata per la prima volta all’Opera –Comique di Parigi nel 1840. A Bergamo dirige Corrado Rovaris per la regia di Luìs Ernesto Donas. Sara Blanch, Xabier Anduaga, Paolo Bordogna e Manuela Custer, saranno diretti dall’Orchestra Donizetti Opera, con il coro (sempre del Donizetti Opera) diretto dal maestro Fabio Tartari. Si tratta di un allestimento della Fondazione Donizetti in coproduzione con il Teatro Lirico Nacional del Cuba e con la Fondazione Arena di Verona.

Il 21 e il 27 novembre e il 6 dicembre è in calendario Mario Faliero (azione tragica in tre atti di Giovanni Emanuele Bidera e Agostino Ruffini, musiche di Donizetti).  La rappresentazione è andata in scena per la prima volta al Thèatre Italien il 12 marzo 1835. Marino Faliero si avvale della direzione di Frizza, su progetto dei famosi registi Ricci/ Forte. L’esecuzione musicale si avvale sempre dell’Orchestra Donizetti Opera, e del Coro Donizetti Opera diretto da Fabio Tartari. Sul palco si esibiranno Alex Esposito, Francesca Dotto, Javiier Camarena e Bogdan Baciu. La rappresentazione è un allestimento della Fondazione Teatro Donizetti. I tre spettacoli avranno luogo al nuovo teatro Donizetti.

Le nozze in villa e L’amor coniugale al Teatro Sociale

Per la rappresentazione de Le nozze in villa e L’amor coniugale la sede scelta è invece il Teatro Sociale di Bergamo. Le nozze in villa saranno in scena il 22 e il 29 novembre e il 5 dicembre. Si tratta di un dramma buffo di Bortolomeo Merelli, con musiche di Donizetti. La prima esecuzione risale al 1819 all’Imperial Teatro di Mantova. La rappresentazione al Teatro Sociale si avvale della direzione di Stefano Montanari, per la regia di Davide Marranchelli. Sul palco è la volta dell’Orchestra Gli Originali, mentre il Coro è dell’Associazione Teatro alla Scala, diretto da Salvo Sgrò. Cantano: Gaia Petrone, Omar Montanari, Fabio Capitanucci, Edgardo Rocha e Manuel Custer. SI tratta di un allestimento della Fondazione Teatro Donizetti.

L’amor coniugale, dramma di sentimento di un atto di Gaetano Rossi, per le musiche di Giovanni Simone Mayr è l’ultima concerto lirico in programma il 4 dicembre. La prima esecuzione è del 1805 al Teatro Nuovo di Padova. La nuova rappresentazione a Bergamo sarà diretta da David Stern con l’Orchestra Opera Fuoco. Si tratta di un’esecuzione in forma di concerto prodotta dall’orchestra e in collaborazione con il Beethovenfest Bonn. Chantal Santon Jefferey, Natalie Pérez, Olivier Gourdy, Andrés Agudelo, Adrien Fournaison e Bastien Rimoldi sono i lirici della serata di chiusura.

https://www.donizetti.org/it/festival-donizetti-opera-2020/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here