Transformers: L’ultimo cavaliere- La recensione

Sono i robot che combattono contro Re Artù nel quinto round del regista Michael Bay come regista del gigantesco franchise commerciale di giocattoli. Che cosa potrebbe andare storto?

0
727
transformers l'ultimo cavaliere

Il famoso maestro del film d’azione Michael Bay ci ha regalato il quinto film nel franchise di film Transformers. O forse è il 45 °. È difficile da dire, così come è difficile ricordare con precisione quante auto sono state coinvolte in un accumulo autostradale in cui sei stato ferito.

Stiamo parlando dello stesso infantilismo steroideo dei precedenti quattro film, della stessa epopea di inutilità che induce l’acufene che il pubblico ha imparato ad amare o odiare o aspettare cupamente che finiscano.

I peggiori film del decennio


Transformers: The Last Knight dura 149 minuti e ognuno di quei minuti dura quanto il regno di Carlo Magno.

Ancora una volta, le auto di dimensioni normali si trasformano in giganteschi robot, mentre attori e tecnici professionisti guardano gonfiarsi i loro conti bancari.

Inizia con una visione pittoresca dei vecchi tempi della Gran Bretagna arturiana, in cui le origini extraterrestri dei Transformer sono rese chiare. Quando il senso di una fine arriva, da qualche parte dopo il 110 ° minuto, c’è un barlume di speranza, la sensazione che il calvario dei Transformers potrebbe essere (veramente) finito. Ma no. Nel 2018 esce il sesto film della saga, che è diventato un prequel dei film di Transformers intitolato Bumblebee. Per fortuna, diciamo, il settimo film, che doveva intitolarsi Transformers: Face Of Darkness, previsto per il 28 giugno 2019, è stato cancellato dalla Paramount.

Dove vedere Transformers L’ultimo Cavaliere

Il film Transformers – L’ultimo cavaliere (USA, 2017) di Michael Bay con Mark Wahlberg e Stanley Tucci, andrà in onda su Italia 1 questa sera, domenica 19 gennaio 2020.

Commenti