Nasceva oggi Eddie Van Halen

0
1030
LOS ANGELES, Apr 16, 2009 - Legendary rock guitar icon Eddie Van Halen and partner FEA Merchandising are proud to announce the release of EVH Brand Signature Striped Sneakers.

Figlio di Jan van Halen, sassofonista e clarinettista jazz, e di Eugenia van Beers, Edward van Halen nasce a Nimega, città dei Paesi Bassi. All’età di 7 anni si trasferisce negli States, a Pasadena, dove si avvicina alla musica in punta di piedi. Comincia suonando la batteria e il pianoforte, finché a 12 anni non scopre la chitarra. Il fratello Alex lo segue, prendendo posto alla batteria. I due studiano i Beatles e i Led Zeppelin, e decidono infine di metter su una band. Reclutano Michael Anthony al basso e David Lee Roth alla voce e partono.

L’avventura comincia nel 1972. La band, il cui nome è Van Halen, diventa subito un punto di riferimento della scena musicale di Los Angeles. Suona in locali come il Whisky a Go Go finché la Warner Bros. Records nonla nota e le offre un contratto.

Il primo album, intitolato Van Halen, debutta alla nona posizione della classifica di Billboard: è il miglior debutto di un artista registrato fino a quel momento. L’album, dalle sonorità che strizzano l’occhio all’heavy metal ed all’hard rock, vale alla band un tour spettacolare. Il successivo album, 1984, diventa cinque volte disco di platino, e il singolo Jump vale ai ragazzi una nomination ai Grammy.

All’apice del successo, David Lee Roth lascia la band per divergenze non meglio specificate. Lo sostituisce Sammy Hagar, col quale la band pubblica 5150, che riscuote un successo pari ai precedenti lavori e apre la strada ai successivi album, osannati dalla critica e dai fan.

Nel 1993 i Van Halen pubblicano Live: Right Here, Right Now, un album dal vivo in cui la band dà il meglio di sé. Nel ’96 Sammy Hagar lascia la band, sostituito temporaneamente da David Lee Roth, che incide due singoli prima di darsi nuovamente alla fuga. Gary Cherone, degli Extreme, prende il suo posto. Con lui i Van Halen incidono un solo album, Van Halen III, che ottiene il disco d’oro.

A causa dei problemi di droga di Eddie e di un tumore alla lingua, il tour che segue non va per il meglio, e Cherone abbandona il gruppo.

Nel 2004 la band ci riprova: Sammy Hagar torna e ha inizio un nuovo tour. Eddie ha seri problemi con l’alcol, che si riflettono sulle sue prestazioni. Basta cercare dei live di quel periodo per rendersene conto. Alla fine del tour, Hagar abbandona il gruppo.

Nel 2006 la band annuncia il ritorno di Roth e il licenziamento di Anthony, sostituito da Wolfgang van Halen, figlio di Eddie, che viene da un’esperienza al fianco di Mark Tremonti, chitarrista degli Alter Bridge.

Nel 2007 la band entra a far parte della Rock and Roll Hall of Fame. Solo Hagar e Anthony si presentano alla cerimonia.

Nel 2012 esce A Different Kind of Truth, primo album della nuova line-up, al quale segue un tour.

Eddie van Halen è a tutt’oggi uno dei chitarristi più influenti di sempre, noto per l’utilizzo del tapping, una tecnica che prevede l’utilizzo di entrambe le mani sulla tastiera, così da comporre scale che, col comune legato, un chitarrista non potrebbe suonare. Eddie dichiarò di averla scoperta mentre tentava di riprodurre un assolo di Jimmy Page.

Superati i problemi di droga e alcol, e vinto un tumore alla lingua, oggi Eddie van Halen è tornato quello di un tempo, e recenti indiscrezioni parlano di un nuovo album in lavorazione.

Che dire: aspettiamo trepidanti.

Commenti