Morto per Coronavirus il drammaturgo Terrence Mcnally

0
1256

Si è spento a 81 Terrence Mcnally, stella del teatro

Il suo contributo artistico, rimarrà sempre. Le sue storiche interpretazioni teatrali gli permisero di vincere un Tony Awards (Oscar del teatro). La sua attività artistica venne in seguito valutata dalla commissione del premio Pulitzer, che nel 1994, lo candido per vincere il premio nella sezione teatrale.

Eredità

Terrence Mcnally, lascia suo marito, il produttore Tom Kirdahy. I due si erano sposati civilmente nel 2003 e poi di nuovo nel 2010 quando la Corte Suprema aveva legalizzato i matrimoni tra persone dello stesso sesso. Interprete e autore di capolavori come “Ragtime“, “Amore! Valore! Compassione!“, “Master Class”, “Il bacio della donna ragno” e “The Ritz“. Le sue opere hanno esplorato il modo in cui le persone si mettono in relazione tra loro. Utilizzando l’umorismo e allo stesso tempo le tensioni familiari, la guerra, i rapporti tra gli individui.

Omosessuale dichiarato

Gay dichiarato da tempo, scriveva dell’omofobia, dell’amore e dell’Aids. Le sue opere “Lips Together, Teeth Apart“, che parlano di una coppia sposata che trascorre un fine settimana non lontano da New York, è stato una pietra miliare sull’argomento dell’omosessualità e dell’Aids. “The Ritz” divenne la prima opera teatrale con un personaggio gay a raggiungere un pubblico esteso. Temi omosessuali si trovano anche nel suo canovaccio per ‘Il bacio della donna ragno’, per il quale vinse il suo primo Tony e ‘Amore! Valore! Compassione!’, con il quale vinse un altro Tony.

La morte

Tennence era da tempo malato di cancro ai polmoni. Ultimamente, con l’avanzare dell’età i sintomi si erano aggravati. Ultimamente era giunta notizia che aveva contratto il Coronavirus, propio il virus ha ucciso in questa notte il grande artista.

Commenti