In memoria di Andy Whitfield

0
315
Andy Whitfield

Andy Whitfield è stato un attore e modello britannico naturalizzato australiano. Nato ad Amlwch, Galles, il 17 ottobre 1971, oggi avrebbe compiuto 48 anni, invece il destino ha voluto che morisse prematuramente l’11 settembre 2011, a soli 39 anni d’età.

Spartacus

Il ruolo televisivo che lo ha reso celebre agli occhi dei telespettatori è stato quello di Spartacus nell’omonima serie Spartacus. La serie, prodotta dal 2010 al 2013, è composta da 3 stagioni e 33 episodi complessivi, più uno spin-off/prequel di 6 puntate realizzato tra la prima e la seconda stagione. Andy ha interpretato il ruolo del protagonista trace solo nei 13 episodi della prima stagione, poi fu impegnato nella dura lotta contro la malattia. La produzione della seconda stagione fu infatti temporaneamente bloccata per permettere ad Andy di curarsi, purtroppo senza successo, dopo che gli venne diagnosticato il linfoma non Hodgkin. Durante questa pausa venne quindi realizzata la miniserie prequel Spartacus: Gli dei dell’arena. In Spartacus: Sangue e sabbia, la prima stagione girata da Whitfield, l’attore ha interpretato il famoso trace venduto come schiavo che riuscì ad ottenere il consenso del popolo battendo quattro gladiatori incaricati della sua esecuzione e a diventare un grande gladiatore presso la scuola di Batiato; proprio quest’ultimo gli darà il nome di Spartacus, un generale trace vissuto secoli prima. Dopo aver scoperto che fu proprio Batiato ad aver fatto uccidere sua moglie, decise di ribellarsi e vendicarsi del suo padrone aiutato da altri gladiatori, riuscendo nel suo intento uccidendolo al termine della prima stagione. Sostituito per le successive due stagioni da Liam McIntyre, Andy Whitfield si è fatto amare per questa sua interpretazione, lasciando i suoi fan con un senso di vuoto incolmabile.

Altri lavori

Nella sua breve carriera da attore Whitfield è comparso in qualche altra serie televisiva, ed è stato il protagonista degli unici due film in cui ha recitato, gli australiani Gabriel – La furia degli angeli (Shane Abbess, 2007) e The Clinic – La clinica dei misteri (James Rabbitts, 2010). Prima di divenire attore Andy, trasferitosi in gioventù a Sidney in Australia, ha lavorato per diverso tempo come ingegnere. Poi ha lavorato con successo come modello, partecipando a circa quaranta campagne pubblicitarie tra Europa ed Asia.

La morte di Andy Whitfield

Nel marzo del 2010, alla fine delle riprese della prima stagione di Spartacus, dopo aver accusato forti dolori su tutto il corpo si sottopose ad esami medici che gli diagnosticarono un linfoma non Hodgkin. L’attore si sottopose prontamente alle cure necessarie, interrompendo le riprese della serie che lo aveva reso famoso. Dopo un’iniziale apparente guarigione fu soggetto ad una ricaduta che lo costrinse ad abbandonare definitivamente il ruolo di Spartacus. Dopo 18 mesi di malattia Andy morì a Sydney l’11 settembre 2011 lasciando la moglie Vashti e due figli. La storia della sua coraggiosa lotta per la vita durante l’ultimo anno è raccontata nel documentario Be here now – La storia di Andy Whitfield (Lilibet Foster, 2015) diffuso in Italia da Netflix nel marzo 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here