Hazzard in onda per la prima volta nel 1979

La mitica serie cult compie 41 anni!

0
1550

Hazzard, la contea resa famosa dalle mirabolanti avventure dei fratelli Bo e Luke Duke, dello Zio Jesse e della bella cugina Daisy Duke, prendeva vita sugli schermi delle tv americane 41 anni fa.
Sempre nei guai i due affascinanti fratelli Duke, che siano da loro provocati o no, lo sceriffo Rosco Coltrane, con il suo fedelissimo bassotto, e Boss Hogg tentano sempre di catturarli ma ogni volta falliscono e sono sempre loro a rimetterci.

Hazzard: Nascita e fine di una serie cult

Il titolo originale, della serie tv americana, è The Dukes of Hazzard da noi conosciuto soltanto come Hazzard, è nata alla fine degli anni ’70 (per la precisione 26 gennaio 1979) ed è vissuta fino all’8 febbraio 1985. La serie è composta da un totale di 147 episodi spalmati su 7 stagioni, prende ispirazione da un film: Moonrunners. L’autore della pellicola è Gy Waldron nonchè autore della serie tv. Infatti la serie prende i personaggi, le vicende ed il concept del movie nato 4 anni prima (1975).
In Italia è arrivata circa due anni più tardi, nel 1981 per terminare nel 1986, andava in onda su Canale 5.
Lo scorso anno, per il quarantesimo compleanno, la serie è tornata a far capolino sui canali mediaset.

Famiglia Duke

Trama

Le avventure sono ambienteta negli Stati Uniti, in Georgia, nella piccola contea di Hazzard, la famiglia protagonista, Duke, è composta dai fratelli Bo e Luke, dallo zio Jesse e dalla cugina Daisy. Apparentemente sembrano una famiglia serena e tranquilla e rispettosa della legge, ma nasconde uno scheletro nell’armadio.

La loro fedina penale si è sporcata grazie alla distillazione clandestina di whiskey che, lo zio Jesse, produceva indisturbato in casa, mentre i due fratelli facevano da “corrieri” per vendere di contrabbando il distillato. In una di queste consegne purtroppo Bo e Luke vennero fermati dalla polizia federale che li arrestò, riuscirono a trovare un accordo e lo zio Jesse promise di non produrre più clandestinamente il whiskey.

zio jesse hazzard

L’accordo per la loro libertà limitata prevedeva il non superare i limiti della contea senza prima avvisare Boss Hogg (commissario) e, soprattutto, senza utilizzare armi da fuoco. Lo scopo del commissario è quello di mettere in galera i due fratelli e di buttare la chiave.

hazzard

Boss stesso non è di certo uno stinco di santo, infatti è sempre alle prese con affari loschi che tenta di concludere coinvolgendo lo sceriffo Rosco, Cletus Hogg e Enos Strate.
I suoi loschi piani non riesco mai a trovare una soluzione perchè, a rompergli le uova nel paniere, sono sempre i Duke che sventano ogni suo losco piano.

Fortunatamente i Duke non sono soli, hanno man forte dal loro amico e meccanico di fiducia Cooter e dalla loro inseparabile Dodge Charger arancione con il numero 01 stampato sulla fiancata.

hazzard

Una serie cult che, inevitabilmente per chi ha vissuto quegli anni, nonostante non avesse particolari trucchi scenici o effetti speciali, lasciava incantati tutti i suoi spettatori.
Quando i fratelli entravano in auto dal finestrino, lo Zio Jesse con la sua corporatura tutt’altro che esile e la cugina Daisy sempre pronti ad affrontare i Loschi Boss e Rosco.
Erano avventure semplici, comiche con qualche tratto serio, c’era azione, c’era il brivido.

Tanti auguri Hazzard!

Commenti